Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / 14/01/2019 - Non profit, trasparenza sui contributi della Pubblica amministrazione

14/01/2019 - Non profit, trasparenza sui contributi della Pubblica amministrazione

tratto da quotidianoentilocali.ilsole24ore.com e qui pubblicato in quanto free

Non profit, trasparenza sui contributi della Pubblica amministrazione

di Gabriele Sepio

Obblighi di trasparenza e pubblicità anche per gli enti del Terzo settore che intrattengono rapporti con le pubbliche amministrazioni (articolo 1, commi 125-129 della legge 124 del 2017). È quanto emerge dalla circolare n. 2 del 2019 del ministero del Lavoro, pubblicata dopo l’incontro tenutosi ieri a Palazzo Chigi tra il Governo e le rappresentanze del Terzo settore.

Molti gli spunti forniti nel documento di prassi agli operatori, che dovranno tenere conto degli adempimenti previsti nonché, per le imprese, anche della pesante sanzione in caso di violazione, che comporterà la restituzione integrale delle somme percepite dalla pubblica amministrazione.

Dal 1° gennaio 2019, infatti, scattano diversi adempimenti per le cooperative sociali nonché per gli enti non profit in tema di vantaggi economici ricevuti dalla Pa nel 2018. L’obbligo di informazione riguarderà non solo tali somme, ma anche quelle percepite a titolo di cinque per mille. Se la rendicontazione del vantaggio ricevuto grava in capo agli enti del Terzo settore (Ets), in linea con il principio previsto dall’articolo 93 del Dlgs 117 del 2017 (Codice del Terzo settore), anche le amministrazioni eroganti saranno tenute a verificare il corretto impiego da parte dei beneficiari delle somme ricevute (su questo stesso tema, si veda anche il Sole 24 Ore di ieri).

Ancora più stringenti gli adempimenti per le cooperative sociali. Questi enti, benché fiscalmente Onlus di diritto, sono equiparati dalla circolare alle società e, pertanto, obbligati a rispettare gli adempimenti in tema di trasparenza previsti per queste ultime. Le cooperative sociali, infatti, saranno tenute a dare conto delle somme ricevute dalla Pa in sede di nota integrativa del bilancio di esercizio o, laddove previsto, in quella del bilancio sociale. In caso di inadempimento, scatta l’obbligo di restituire integralmente il vantaggio economico erogato dalla Pa.

Sotto il profilo operativo, i vantaggi economici da comunicare riguarderanno una gamma molto ampia. Oggetto di pubblicazione, infatti, saranno non solo contributi, sovvenzioni, sostegni a vario titolo ricevuti dalle Pa e dagli altri enti assimilati che non traggono titolo da rapporti di tipo sinallagmatico, ma anche somme erogate che hanno natura di corrispettivo. Rientreranno, quindi, a titolo esemplificativo anche le somme elargite dalla Pa in virtù di rapporti contrattuali.

Con riferimento all’obbligo di comunicazione dei vantaggi economici percepiti, sarà importante rispettare il limite di 10mila euro, da intendersi in senso cumulativo. Tale limite, infatti, prescinde dalla provenienza delle somme percepite, dal momento che, ai fini del superamento della soglia occorrerà tenere conto totale delle erogazioni ricevute. Tuttavia, oltre i 10mila euro, precisa la circolare, graverà sugli enti non profit e sulle imprese l’obbligo di pubblicare gli elementi informativi relativi a tutte le voci che hanno concorso al raggiungimento e al superamento della soglia.

Infine, maglie più larghe per gli obblighi informativi per gli enti non profit di piccole dimensioni.

In generale, gli enti diversi dalle imprese, saranno tenuti a pubblicare gli elementi informativi relativi ai vantaggi pubblici (denominazione e codice fiscale soggetto ricevente, denominazione del soggetto erogante, somma incassata, data incasso, causale) sui siti internet e sui portali digitali degli enti percipienti l’ausilio. Per gli enti di piccole dimensioni sono previste, inoltre, ulteriori opzioni. Questi, avranno la possibilità di adempiere agli obblighi di pubblicità e trasparenza anche tramite la pagina Facebook o in mancanza, mediante la pubblicazione sul sito internet della rete associativa a cui l’Ets aderisce. Agevolazione che viene concessa a tali enti per evitare un aggravio di oneri amministrativi ed economici sproporzionati rispetto alle dimensioni ridotte di questi ultimi.

« gennaio 2019 »
gennaio
lumamegivesado
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman