Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / Archivio News / Anno 2021 / Gennaio / 13/01/2021 - Danno erariale al dipendente che ha incassato l'indennità di turno consapevole di non averne diritto

13/01/2021 - Danno erariale al dipendente che ha incassato l'indennità di turno consapevole di non averne diritto

tratto dal sito NTPlus del Sole24Ore - Articolo integrale di Consuelo Ziggioto e Salvatore Cigala

L'indebita percezione dell'indennità di turno, in difetto del presupposto legittimante quale è quello della distribuzione equilibrata e avvicendata dei turni di lavoro, non colpisce solo chi ha adottato e sottoscritto gli atti di autorizzazione alla liquidazione ma è fonte di responsabilità erariale anche per il dipendente che sa di non averne diritto. Questo il principio affermato dalla Corte dei conti Umbria, sezione giurisdizionale, nella sentenza n. 81/2020, vicenda che ha visto coinvolto un dipendente del corpo della Polizia municipale.

La responsabilità erariale del dipendente 
Punto saliente della sentenza è il coinvolgimento diretto del dipendente in questione, che pur avendo consapevolezza di non averne diritto, ha percepito indebitamente il compenso accessorio.
Per la magistratura contabile umbra tale condotta è gravemente colposa e in quanto tale, fonte di responsabilità amministrativa.

archiviato sotto: , ,
« aprile 2021 »
aprile
lumamegivesado
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman