Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / Archivio News / Anno 2021 / Ottobre / 20/10/2021 - Mancata riscossione delle somme per l’utilizzo dei campi sportivi da parte della squadra di calcio: è danno erariale che si prescrive dal momento della scoperta.

20/10/2021 - Mancata riscossione delle somme per l’utilizzo dei campi sportivi da parte della squadra di calcio: è danno erariale che si prescrive dal momento della scoperta.

tratto da iusmanagement.org - autore Dario Di Maria

Corte dei Conti, sentenza n 85 del 14 ottobre 2021

Dalla relazione del 17 aprile 2020 del Nucleo P.E.F. della Guardia di Finanza è emerso che la ASD X Calcio aveva introitato nelle annualità dal 2010 al 2014 la somma di € 183.433,00 per l’utilizzo dei campi sportivi da parte di terzi, fatti comprovati da ricevute generiche e da files riepilogativi estratti dalla memoria rigida del computer in uso presso la Polisportiva, somma mai recuperata da parte del Comune o riversata dalla stessa ASD X.

Preliminarmente, l’eccezione di prescrizione della pretesa erariale è infondata. Nel caso in esame, la conoscibilità obiettiva dell’evento dannoso per l’Amministrazione va fatta risalire alla relazione con cui il Nucleo P.E.F. ha trasmesso le proprie conclusioni investigative, momento nel quale l’antigiuridicità della condotta omissiva si è disvelata, potendo così essere identificata quale condizione costitutiva di una fattispecie di illecito amministrativo. Poiché la decorrenza del dies a quo della prescrizione va ancorata a tale data, la prescrizione non può dirsi maturata, anche se gli anni di competenza degli introiti vanno dal 2010 al 2014.


Nel merito, l’illecito erariale va imputato ad ognuno dei convenuti a titolo di colpa grave.
Il primo punto da evidenziare riguarda la circostanza che le due convenzioni stipulate all’epoca dei fatti, l’una succedutasi all’altra, entrambe prevedevano che le tariffe d’uso dovessero essere riversate al Comune, il quale ne avrebbe poi operato la restituzione al concessionario a titolo di rimborso spese. A fronte del mancato introito delle tariffe, il Comune avrebbe potuto far valere la clausola negoziale che prevedeva il pagamento di una penale pari a quattro volte la tariffa stessa. Va premesso come sia incontroverso il principio in base al quale anche le condotte omissive, al pari di quelle commissive, possono essere poste a fondamento di ipotesi di responsabilità. Tra le numerose casistiche passate al vaglio della giurisprudenza, non mancano quelle relative all’omesso azionamento di pretese creditorie o restitutorie da parte dei soggetti a ciò tenuti in ragione del loro rapporto di servizio con la Pubblica amministrazione (per un precedente relativo al mancato incameramento di penali, cfr. Sez. I, 15 aprile 2019 n. 77).

archiviato sotto:
« dicembre 2021 »
dicembre
lumamegivesado
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman