Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / Archivio News / Anno 2021 / Maggio / 03/05/2021 - Il tramonto dell’accesso generalizzato come 'accesso egoistico'

03/05/2021 - Il tramonto dell’accesso generalizzato come 'accesso egoistico'

tratto da federalismi.it - autore Anna Corrado

Abstract [It]: Una delle questioni più dibattute, nell’ambito dell’applicazione della disciplina in tema di accesso civico generalizzato,  riguarda l’accoglibilità o meno delle c. d. istanze  “egoistiche”. Le amministrazioni, infatti, hanno ritenuto di distinguere, respingendole,  le istanze di accesso generalizzato non rivolte alla tutela di un interesse generale ma tese piuttosto  a perseguire una finalità di carattere privato e individuale. L’orientamento giurisprudenziale più recente sembra oramai superare questa distinzione anche se, al fine di sgombrare il campo da ogni diversa interpretazione del quadro normativo sarebbe auspicabile l’intervento del legislatore affinchè intervenga su quelle disposizioni normative che si prestano a una duplice interpretazione e che mancano di chiarezza sia in merito alla delimitazione del “conoscibile” da parte del quisque de populo, sia con riguardo alla posizione di colui che chiede solo per fini di trasparenza che non sembra sufficientemente “considerato” nel nostro ordinamento.

DOCUMENTO INTEGRALE

« settembre 2021 »
settembre
lumamegivesado
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman