Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / Archivio News / Anno 2021 / Maggio / 06/06/2021 - Elezione del presidente di consiglio comunale in sostituzione del dimissionario. Funzione del vicepresidente Ministero Interno Territorio e autonomie locali

06/06/2021 - Elezione del presidente di consiglio comunale in sostituzione del dimissionario. Funzione del vicepresidente Ministero Interno Territorio e autonomie locali

Tratto da: Ministero Interno Territorio e autonomie locali Parere del 22 Marzo 2021 pubblicato il 05.04.2021 Categoria Presidente del Consiglio Comunale e Provinciale

Sintesi/Massima

La funzione vicariale del vicepresidente del consiglio comunale è connaturata all'espletamento dei compiti che fanno capo al titolare impossibilitato a svolgerli, al fine di darne continuità. Le dimissioni dalla carica del titolare comportano l'immediata elezione di un nuovo presidente scelto tra i consiglieri comunali.

 

Testo

Si fa riferimento ad un pregresso esposto con cui consiglieri di minoranza lamentavano la presunta illegittimità dell'elezione di un nuovo presidente del consiglio seguita alle dimissioni del precedente. Tale atto risulterebbe in contrasto con il regolamento consiliare, il quale, tra l'altro, in caso di "assenza, impedimento o dimissioni del Presidente del consiglio" affida la presidenza al vicepresidente. Con successiva deliberazione, il consiglio comunale ha fornito l'interpretazione autentica della citata norma, chiarendo che "il vice presidente è una figura 'vicaria' e, come tale, occasionale e temporanea, le cui funzioni non possono essere svolte fino al termine del mandato amministrativo", per cui, in caso di dimissioni o decadenza del presidente, si rende necessaria una nuova nomina da parte del consiglio comunale. Anche tale deliberazione è stata contestata dai consiglieri di minoranza, i quali ritengono che si sarebbe dovuto procedere ad una normale modifica del regolamento e non già all'interpretazione autentica della norma in questione. Al riguardo, si osserva preliminarmente che, per i comuni con popolazione superiore ai 15.000 abitanti, la previsione di un presidente del consiglio comunale eletto tra i consiglieri nella prima seduta è obbligatoria ai sensi dell'art.39, comma 1, del decreto legislativo n.267/00. La medesima norma stabilisce, altresì, che le funzioni vicarie di presidente del consiglio sono esercitate dal consigliere anziano, fatte salve eventuali difformi disposizioni statutarie. Lo statuto di quel comune non pare contenere alcuna norma che disponga in materia di funzioni vicarie. Solo il regolamento per il funzionamento del consiglio comunale, come già detto, dispone al riguardo. Si premette, dunque, che lo statuto è la sede naturale di disciplina delle funzioni in parola, mentre al regolamento è demandata la relativa normazione di dettaglio. In ogni caso, ferma la necessità della previsione statutaria, soffermando l'esame sulle vigenti norme regolamentari, non può non rilevarsi che la funzione di supplenza nei casi di "assenza" o di "impedimento" del presidente da parte del vicepresidente si esercita solo nel caso di impedimento oggettivo del presidente in costanza del mantenimento della propria carica. Diverso è il caso delle dimissioni che comportano necessariamente la previa convocazione di una nuova seduta per l'elezione del presidente. Infatti, la funzione del vicario è connaturata all'espletamento dei compiti che fanno capo al titolare che per qualsiasi ragione si trovi nella impossibilità di svolgerli proprio al fine di dare continuità all'ufficio rivestito. Le dimissioni dalla carica del titolare, al pari della ipotetica possibilità di revoca qualora disposta dal consiglio per gravi irregolarità che non garantiscano il corretto ordine dei lavori, comportano l'immediata elezione di un nuovo presidente scelto tra i consiglieri comunali, tutti potenzialmente eleggibili. La contestata deliberazione con cui il consiglio comunale ha disposto l'interpretazione del proprio regolamento non sembra comportare alcuna evidente illegittimità in quanto chiarificatrice del relativo contenuto.

« ottobre 2021 »
ottobre
lumamegivesado
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman