Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / Archivio News / Anno 2021 / Giugno / 03/06/2021 - Il danno all’immagine può essere ancora il doppio del danno erariale diretto

03/06/2021 - Il danno all’immagine può essere ancora il doppio del danno erariale diretto

tratto da iusmanagement.org - autore Dario Di Maria

Corte dei Conti, sezione giurisdizionale per il Veneto, sentenza n 99 del 24 maggio 2021

Dalle indagini effettuate è stato accertato che il convenuto aveva sottratto al Comune una somma pari, quantomeno, a euro 34.396,29, relativa ai versamenti effettuati da diversi cittadini a titolo di acquisto di loculi o rinnovo per le concessioni cimiteriali.
La Procura erariale ha quindi quantificato il danno patrimoniale imputato al convenuto nella misura di euro 34.396,29, al quale ha aggiunto la richiesta di risarcimento per il danno all’immagine subito dall’Ente locale determinato nella misura di euro 68.792,58, corrispondenti al doppio del danno patrimoniale diretto.
Pertanto il danno complessivamente azionato in questo giudizio corrisponde alla somma di euro 103.188,87.
Quindi, si deve pronunciare la condanna, del convenuto al pagamento di € 103.188,87, in favore del Comune, oltre agli interessi legali decorrenti dal deposito della sentenza fino all’effettivo soddisfo ed alle spese di giustizia.

archiviato sotto:
« giugno 2022 »
giugno
lumamegivesado
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman