Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / Archivio News / Anno 2020 / Luglio / 15/07/2020 - Il CCNL del comparto Funzioni locali 2016-2018: gli incarichi di posizione organizzativa negli enti di minori dimensioni

15/07/2020 - Il CCNL del comparto Funzioni locali 2016-2018: gli incarichi di posizione organizzativa negli enti di minori dimensioni

tratto da Azienditalia 7/2020
Il CCNL del comparto Funzioni locali 2016-2018: gli incarichi di posizione organizzativa negli enti di minori dimensioni
di Iacopo Cavallini e Maria Orsetti - Dipartimento di Economia e Management, Università di Pisa
 
L’art. 13 del CCNL del Comparto Funzioni Locali 2016-2018 introduce una disciplina innovativa sulle Posizioni Organizzative, ridisegnandone i contorni e sostituendo integralmente le previgenti norme contrattuali. Divengono, infatti, figure intermedie tra il Dirigente e la Struttura di riferimento (del tutto simili alla categoria dei Quadri direttivi della contrattazione collettiva privata), cui poter delegare funzioni dirigenziali che comprendono il potere di impegnare l’Ente verso l’esterno. In base al nuovo contratto, la facoltà di assegnare la Posizione Organizzativa a coloro che non appartengono alla categoria D è possibile una sola volta (art. 17, comma 4), reiterabile ove siano “già state avviate le procedure per l’acquisizione di personale della categoria D” e, quindi, come soluzione temporanea ed eccezionale (per analogia, intuitivamente, con l’innovata disciplina contrattuale che prevede un massimo di tre anni per la durata di ogni incarico di P.O.). Questa soluzione provvisoria può essere adottata in due soli casi, come si vedrà.
archiviato sotto:
« gennaio 2022 »
gennaio
lumamegivesado
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman