Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / Archivio News / Anno 2020 / Febbraio / 18/02/2020 - L'esclusione dalla gara compete alla commissione di gara e non al Rup

18/02/2020 - L'esclusione dalla gara compete alla commissione di gara e non al Rup

segnaliamo da quotidianoentilocali.ilsole24ore.com
L'esclusione dalla gara compete alla commissione di gara e non al Rup
di Stefano Usai
Il provvedimento di esclusione non può essere adottato dal presidente della commissione di gara, perché ciò compete al responsabile unico del procedimento, quale dominus dell'intera procedura. In questi termini si è espresso il Consiglio di Stato, sezione V, con la sentenza n. 1104/2020.
La vicenda
Il Consiglio di Stato, con un'argomentazione condivisibile, stabilisce l'incompetenza della commissione di gara (e nella specie, del presidente del collegio) a sancire l'esclusione dei concorrenti. La competenza, per il chiaro dato normativo, è del Rup.
L'appellante aveva impugnato la sentenza di primo grado del Tar Campania con cui era stata decisa la competenza della commissione di gara a sancire le esclusioni dalla procedura. Nel ricorso, l'operatore ha evidenziato che la giurisprudenza amministrativa, in più occasioni ha «ritenuto precluso alla commissione giudicatrice l'esclusione dei concorrenti, dovendo essa limitarsi a formulare una proposta di esclusione che il competente organo della stazione appaltante è chiamato, poi, ad approvare e recepire». L'orientamento, ha sottolineato l'appellante, trova giustificazione nella posizione della commissione giudicatrice «che è ufficio valutativo interno proponente i provvedimenti alla stazione appaltante e non, invece, organo deliberante».
archiviato sotto:
« dicembre 2022 »
dicembre
lumamegivesado
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman