Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / Archivio News / Anno 2022 / Aprile / 06/04/2022 - Canone unico: è strumentale l’attività di produzione di Energia elettrica

06/04/2022 - Canone unico: è strumentale l’attività di produzione di Energia elettrica

tratto da entilocali-online.it

È stata pubblicata sul sito web istituzionale del Mef-Dipartimento Finanze la Risoluzione 22 marzo 2022, n. 2/Df, rubricata “Canone patrimoniale di cui ai commi 816 e seguenti dell’art. 1 della Legge 27 dicembre 2019, n. 160. Criteri per l’applicazione del Canone alle Aziende esercenti attività strumentali alla fornitura di servizi di pubblica utilità. Quesito”.

Con la Risoluzione in commento, il Mef risponde ad un quesito formulato da una Società produttrice di Energia elettrica per quanto concerne le occupazioni di suolo pubblico con Impianti direttamente funzionali all’erogazione di servizi di pubblica utilità, in particolare nel Settore della distribuzione ed erogazione di Energia elettrica.

Come evidenziato dalla Società, la filiera del Sistema elettrico nazionale, che è una Rete unica integrata, si compone di una serie di fasi di cui la produzione costituisce la fase antecedente a quelle di trasmissione, di dispacciamento e di distribuzione. La Società richiede quindi se l’attività svolta dalle Aziende di produzione sia da identificare come attività strumentale a quella di distribuzione dell’Energia elettrica.

Al riguardo, il Ministero condivide l’impostazione della Società riguardo alla fattispecie ad oggetto della Risoluzione.

Nel merito, il Mef ricorda che l’art. 1, comma 831, della Legge n. 160/2019, prevede che per le occupazioni permanenti del territorio comunale, con cavi e condutture, da chiunque effettuate per la fornitura di servizi di pubblica utilità, quali la distribuzione ed erogazione di Energia elettrica, Gas, Acqua, Calore, i Servizi di telecomunicazione e radiotelevisivi e altri Servizi a rete, il Canone è dovuto dal soggetto titolare dell’atto di concessione dell’occupazione del suolo pubblico e dai soggetti che occupano il suolo pubblico, anche in via mediata, attraverso l’utilizzo materiale delle Infrastrutture del soggetto titolare della concessione sulla base del numero delle rispettive utenze moltiplicate per la tariffa indicata nello stesso comma. L’ammontare del canone dovuto a ciascun Ente non può essere inferiore a Euro 800.

L’interpretazione autentica fornita dall’art. 5, comma 14-quinquies, lett. b), del Dl. n. 146/2021, ha previsto che per occupazioni permanenti di suolo pubblico con Impianti direttamente funzionali all’erogazione del Servizio a rete devono intendersi anche quelle effettuate dalle Aziende esercenti attività strumentali alla fornitura di servizi di pubblica utilità, quali la trasmissione di Energia elettrica e il trasporto di Gas naturale. Per tali occupazioni il Canone annuo è dovuto nella misura minima di Euro 800.

Secondo il Mef, nulla è cambiato rispetto ai precedenti prelievi Cosap e Tosap, e le indicazioni contenute nei documenti di prassi amministrativa dei predetti prelievi devono ritenersi ancora valide anche per il Canone unico.

« agosto 2022 »
agosto
lumamegivesado
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman