Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / Archivio News / Anno 2022 / Settembre / 15/09/2022 - L’abolizione del tetto degli stipendi degli alti dirigenti pubblici

15/09/2022 - L’abolizione del tetto degli stipendi degli alti dirigenti pubblici

Dal sito EticaPA.it

Pubblichiamo di seguito gli articoli de “La Stampa” e de “Il Sole 24ore”, che illustrano la recentissima vicenda dell’aumento delle retribuzioni di pochi potentissimi “papaveri” della pubblica amministrazione, fuori da qualunque contesto sistematico di riferimento e a 10 giorni dalle elezioni politiche. Qui sopra l’emendamento approvato in Commissione al Senato da tutti i partiti.

 La Stampa 14 settembre 2022

 SOLE 24ORE 14 settembre 2022

Sulle retribuzioni dei manager e di tutte alte professionalità che operano nelle amministrazioni pubbliche andrebbero effettuate analisi approfondite e operate scelte adeguate…..ma seriamente!….  sopratutto, mai in un frangente economico eccezionale nel quale vengono colpiti i redditi dei lavoratori e delle piccole imprese per il rincaro dei prezzi dell’energia. Bene, quindi, la presa di posizione dei tre grandi sindacati confederali.

CGIL CISL UIL – La norma sugli aumenti del tetto degli alti manager pubblici va cancellata.

Rimane da osservare che la politica, tutta la politica, non rinuncia a governare la burocrazia del nostro Paese pensando solo alle prebende di chi ne è occupa i posti di vertice e alimentando così un connubio perverso mirato a nulla modificare e innovare. In questo modo le problematiche serie e strutturali  delle pubbliche amministrazioni italiane sono  ridotte a gossip e a manovre di corridoio per il piccolo consenso elettorale di brevissimo periodo.

« febbraio 2023 »
febbraio
lumamegivesado
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman