Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / Archivio News / Anno 2022 / Settembre / 05/09/2022 Le Federazioni sportive sono enti privati se il contributo pubblico non è dominante

05/09/2022 Le Federazioni sportive sono enti privati se il contributo pubblico non è dominante

Tratto da:ANAC

Le Federazioni sportive non sono organismi di diritto pubblico se non risulta prevalente il finanziamento pubblico e se non è dominante l’influenza pubblica, per esempio attraverso il Coni. Pertanto tali Federazioni non sono sottoposte al Codice degli appalti pubblici nell’utilizzo delle proprie risorse e nell’affidamento di incarichi di appalto o acquisto di beni e di servizi. Si comportano, cioè, come un qualunque ente di diritto privato.

E’ quanto ha chiarito l’Autorità Nazionale Anticorruzione, intervenendo su una richiesta di parere della Fise, Federazione Italiana Sport Equestri. Con delibera N.367Anac ha indicato i requisiti che qualificano una società sportiva o un ente del terzo settore come “organismo di diritto pubblico” con relativi obblighi di legge.

L'entità del finanziamento pubblico fa la differenza

Innanzitutto deve essere maggioritario il finanziamento da parte dello Stato. Se le entrate privatistiche delle quote associative (comprensive di tesseramento, sponsorizzazioni, quote di affiliazione e di iscrizione a gare) risultano superiori al 50% rispetto al totale dei ricavi, non si può parlare di “ente pubblico”. Pertanto l’utilizzo di tali risorse non deve rispondere a norme pubbliche, ma è deliberato in autonomia dalla federazione come un qualsiasi ente privato.

In secondo luogo, è necessario verificare se vi è influenza pubblica dominante. Nel caso in questione quella del Coni, il Comitato olimpico nazionale italiano, che però non ha potere di controllo di gestione tale da configurare dominanza pubblica, visto che nomina solo due revisori dei conti.

Per questo motivo federazioni sportive e enti del terzo settore che soddisfano tali prerequisiti sono da considerarsi enti privati. Pertanto la loro attività di promozione, sviluppo e svolgimento dell’attività sportiva si svolge in ambito di diritto privato, pur avendo la loro azione un carattere di interesse generale e valenza pubblicistica. E le loro decisioni avvengono all’interno di una propria autonomia tecnica, organizzativa e di gestione.

Leggi delibera n. 367  del 27 luglio 2022.pdf

 

« novembre 2022 »
novembre
lumamegivesado
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman