Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / Archivio News / Anno 2018 / Ottobre / 26/10/2018 - Il 26.10.2012 veniva lanciata la petizione per l'abolizione dello spoil system

26/10/2018 - Il 26.10.2012 veniva lanciata la petizione per l'abolizione dello spoil system

Il 26.10.2012 veniva lanciata la petizione per l'abolizione dello spoil system

Il 26.10.2012 i colleghi Giardina, D’Acunzo, Barilla, Fiorentino, Fauci, Masullo lanciavano una petizione online per l’abolizione dello spoil system con l’eliminazione della scadenza dell’incarico del segretario comunale allo scadere del mandato del sindaco e per l'approvazione di un adeguato sistema di tutela del segretario comunale.

Sono passati 6 anni e la battaglia ha condotto innanzi alla Corte costituzionale.

 

26.10.2012 - su iniziativa di alcuni colleghi è stata redatta una petizione indirizzata al Presidente del Consiglio Monti, al Ministro dell’Interno Cancellieri, al Ministro della Funzione Pubblica Patroni Griffi e al Presidente dell’ANCI Delrio.

07.11.2012 - l'Associazione Vighenzi si esprime sulla Petizione: richieste irrinunciabili ed immodificabili

12.11.2012 - l'Associazione Vighenzi ha messo questo sito a disposizione dei promotori della petizione.

15.11.2012 - Ecco il testo della nota con la quale è stata inviata la petizione al Ministro Cancellieri ed a tutti gli altri soggetti destinatari. Con lo stesso testo si provvederà a trasmettere la petizione a tutti coloro che in qualche modo operano nel mondo degli enti locali.

24.11.2012 - i colleghi della provincia di Ragusa aderenti all'Unione sostengono la petizione e l'abolizione dello spoil system

 

archiviato sotto:
« luglio 2022 »
luglio
lumamegivesado
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman