Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / Archivio News / Anno 2018 / Novembre / 29/11/2018 - Per qualsiasi spesa ci vuole deliberazione autorizzativa e impegno contabile: in difetto risponde il funzionario

29/11/2018 - Per qualsiasi spesa ci vuole deliberazione autorizzativa e impegno contabile: in difetto risponde il funzionario

tratto da iusmanagement.org

Per qualsiasi spesa ci vuole deliberazione autorizzativa e impegno contabile: in difetto risponde il funzionario

Corte di Cassazione, sentenza n. 29988 del 20 novembre 2018

La disciplina dettata dal citato art. 6, comma 2, in tema di divieto, a pena di nullità, di rinnovo tacito dei contratti delle p.a. per la fornitura di beni e servizi, è applicabile anche ai contratti stipulati antecedentemente all’entrata in vigore della normativa stessa (Cons. di Stato, sez. VI, n. 2434/2001; sez. V, n. 1508/1998). Il suddetto divieto, infatti, era connaturato al sistema che prevedeva (e prevede) la forma scritta ad substantiam dei contratti con la p.a., in base al quale la volontà di obbligarsi della P.A. non può dedursi, per implicito, da singoli atti, dovendo, viceversa, manifestarsi nelle forme, necessariamente rigide, richieste dalla legge, e ciò anche in caso di rinnovo o proroga dell’originaria convenzione negoziale, con la conseguenza che l’istituto della rinnovazione tacita del contratto non è compatibile con le regole dettate in tema di forma degli atti negoziali degli enti pubblici (Cass. n. 22994/2015, 9246/2000). Su questo sistema ha inciso l’art. 23 d.l. 2 marzo 1989, n. 66, conv. in legge 24 aprile 1989, n. 144, che ha introdotto una procedura rigorosa che subordina l’effettuazione di qualsiasi spesa alla deliberazione autorizzativa adottata nelle forme di legge, divenuta o dichiarata esecutiva, e all’impegno contabile registrato nel pertinente capitolo di bilancio di previsione, ed ha previsto una responsabilità personale e diretta del funzionario o dell’amministratore verso il privato fornitore per gli impegni assunti al di fuori o in violazione della procedura stessa. La suddetta disposizione trova applicazione «alle prestazioni e ai servizi resi in favore di amministrazioni provinciali, comuni e comunità montane successivamente alla sua entrata in vigore» (Cass. n. 15688/2008), quindi anche a quelle cui si riferisce la pretesa creditoria avanzata con riferimento al periodo da gennaio o marzo 1991 a marzo 1994.

archiviato sotto: ,
« settembre 2021 »
settembre
lumamegivesado
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman