Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / Archivio News / Anno 2018 / Luglio / 04/07/2018 - Incarichi dirigenziali, recuperi e progressioni per la Cassazione

04/07/2018 - Incarichi dirigenziali, recuperi e progressioni per la Cassazione

segnaliamo un articolo di A. Bianco pubblicato oggi su lagazzettadeglientilocali.it

Incarichi dirigenziali, recuperi e progressioni per la Cassazione

A. Bianco (La Gazzetta degli Enti Locali 4/7/2018)

"Le amministrazioni pubbliche in cui si registra la reggenza di un incarico dirigenziale da parte di un dipendente per un lungo periodo devono corrispondere tutte le differenze di trattamento economico. Esse possono conferire motivatamente incarichi dirigenziali a tempo determinato a propri dipendenti anche senza una specifica procedura ad evidenza pubblica: le PA devono recuperare quanto hanno illegittimamente erogato ai propri dipendenti. Nei criteri per le progressioni economiche gli enti pubblici possono prevedere una preferenza per l’anzianità maturata presso la stessa amministrazione rispetto a coloro che sono transitati in essa provenendo da altre PA a seguito del trasferimento di funzioni. Sono queste le principali e per molti versi innovative indicazioni che caratterizzano la più recente giurisprudenza della Corte di Cassazione."

archiviato sotto:
« agosto 2022 »
agosto
lumamegivesado
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman