Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / Archivio News / Anno 2018 / Dicembre / 21/12/2018 - Fusioni bocciate in tutt'Italia

21/12/2018 - Fusioni bocciate in tutt'Italia

da Italia Oggi

Fusioni bocciate in tutt'Italia

I progetti di fusione continuano a essere rispediti al mittente in giro per l'Italia. Partiamo dall'Emilia-Romagna, dove, in provincia di Ferrara, è naufragato il tentativo di unire il comune di Fiscaglia con quello di Ostellato. Nel referendum i No hanno surclassato i Sì in entrambi i municipi: a Fiscaglia i contrari sono stati il 74,29% dei votanti, a Ostellato il 73%. Passando al Veneto, in provincia di Padova, i cittadini di Cartura, Conselve e Terrassa, con oltre due terzi dei votanti, si sono espressi contro l'accorpamento che avrebbe dato vita a un nuovo ente denominato «Terre Conselvane» di oltre 17 mila abitanti. Sempre nel Padovano, bocciato anche il tentativo di dar vita al nuovo comune di «Fortezza d'Adige» che sarebbe dovuto nascere dalla fusione dei municipi di Masi e Castelbaldo. La vittoria di misura dei Sì a Masi (59%) è stata vanificata dalla stragrande maggioranza di No registrati a Castelbaldo (80%) che hanno così affondato il proposito di fusione. In provincia di Rovigo non nascerà il comune di Frassinelle Polesella. I due centri che avrebbero dovuto farne parte (Frassinelle Polesine e Polesella) hanno infatti bocciato la fusione. Nel Vicentino l'accorpamento tra Carrè e Chiuppano che avrebbe dovuto dar vita a Colbregonza è stato rifiutato dagli elettori al referendum dello scorso 16 dicembre. Stesso discorso per la fusione tra Longare, Castegnero e Nanto.

« dicembre 2021 »
dicembre
lumamegivesado
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman