Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / Archivio News / Anno 2018 / Dicembre / 19/12/2018 - Nuovo Ccnl Funzioni locali: elemento perequativo escluso dal computo del lavoro supplementare

19/12/2018 - Nuovo Ccnl Funzioni locali: elemento perequativo escluso dal computo del lavoro supplementare

tratto da self-entilocali.it

Nuovo Ccnl Funzioni locali: elemento perequativo escluso dal computo del lavoro supplementare

Pubblicato il 18 dicembre 2018


 

L’elemento perequativo rappresenta una specifica, autonoma e distinta voce retributiva.

Tale elemento, non essendo stipendio, non rientra nella nozione di retribuzione globale di fatto e conseguentemente non può essere ricompreso nella base di calcolo del compenso per le ore di lavoro supplementare.

Questo è il chiarimento fornito dall’Aran con il parere n. 15979 dell’1 ottobre 2018.

Alcuni istituti contrattuali, come ad esempio l’indennità di turno, il compenso di lavoro straordinario, il compenso di lavoro supplementare del personale con rapporto di lavoro a tempo parziale, si calcolano applicando determinate percentuali ad alcuni aggregati stipendiali.

Le ore di lavoro supplementare, ad esempio, sono retribuite, ai sensi dell’art. 55 del nuovo Ccnl Funzioni Locali del 21 maggio 2018, con un compenso pari alla retribuzione globale di fatto di cui all’art. 10 comma 2 lett. d) del Ccnl 9.05.2006, maggiorata di una percentuale pari al 15%.

L’Aran, confermando le indicazioni fornite con il parere CFL1, ha ribadito che l’elemento perequativo, non essendo stipendio, non deve essere computato nella retribuzione utile al calcolo del compenso per le ore di lavoro supplementare.

archiviato sotto:
« gennaio 2022 »
gennaio
lumamegivesado
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman