Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / Archivio News / Anno 2016 / Marzo / 22/03/216 - copertura sedi di segreteria comunale vacanti in Lombardia : l'associazione Vighenzi scrive al Prefetto

22/03/216 - copertura sedi di segreteria comunale vacanti in Lombardia : l'associazione Vighenzi scrive al Prefetto

leggi la nota della Vighenzi

 

Nelle prossime settimane avranno accesso all'albo dei segretari comunali i vincitori del corso Coa5, e transiteranno in fascia B i vincitori del corso spes 2014. Considerato che sono numerose le sedi vacanti che vengono reiteratamente coperte a scavalco sempre dagli stessi colleghi, con la presente si invita codesta Sezione dell'Albo a sollecitare la definitiva copertura delle sedi vacanti, di qualsiasi classe esse siano, ed a non assecondare le richieste dei sindaci, laddove siano dirette alla copertura della sede solo a scavalco. Posto che la legge conferisce ai sindaci il potere di individuare il segretario comunale solo in caso di nomina, siamo fiduciosi in un intervento deciso di codesta Prefettura, per scongiurare reiterate prassi in aperto contrasto con le disposizioni di legge che prevedono, oggi l'obbligatorietà del segretario comunale, e domani del dirigente apicale. L'Associazione resta a disposizione per garantire, se necessario, un frequente avvicendamento dei segretari nelle sedi vacanti, in vista di una pronta copertura .

« ottobre 2022 »
ottobre
lumamegivesado
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman