Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / Archivio News / Anno 2016 / Febbraio / 28/02/2016 - Giardina su delibera Anac 87/2016 e Unadis contro il Comune di Campobasso

28/02/2016 - Giardina su delibera Anac 87/2016 e Unadis contro il Comune di Campobasso

la collega Giardina interviene su FB a proposito della delibera Anac n. 87 del 3 febbraio 2016 concernente la nullità degli incarichi conferiti da un Comune ex artt .90 e 110 del TUEL e pubblica l'esposto di Unadis contro il Comune di Campobaso.

Mi riallaccio alla interessante discussione apertasi sul post di ... a partire dal provvedimento ANAC sugli incarichi ex art.90 e 110.
Pubblico l'esposto inviato da Unadis contro il Comune di Campobasso e riporto, per chiarezza, il mio intervento nella discussione

La discussione è interessante, anche se in parte fuori tema. Al di là di come si sono svolti i fatti, Anac bacchetta il Comune perché ha fatto un po di casini tra articolo 90 e 110 e poi, già che c'era , segnala ( ipocritamente...) l'omissione di procedure "parodisticamente concorsuali" e di misure farlocche nel PTPC che siano in grado di camuffare la parodia . 
L'ipocrisia sta nel fingere di non vedere che tutto il sistema si sta evolvendo in maniera spinta verso una fiduciarietà degli incarichi dirigenziali , di ruolo e non di ruolo.
La verità è che la battaglia contro questo evidente deragliamento dai principi costituzionali la stiamo perdendo; mi piacerebbe illudermi che qualche giudice avveduto scardini il sistema, ma dall'orizzonte che ci circonda non ho molte speranze .
Certo è che quando con il DL 90 è stata elevata al 30% la quota dei 110 , reperendo prontamente le risorse dalla abolizione dei diritti di rogito, i segretari sono scesi in piazza inusualmente uniti. Che poi la stampa , e qualche collega distratto (non certo in malafede), abbiano letto l'iniziativa come una protesta per i diritti di rogito, non mi sorprende per nulla. Le dichiarazioni rilasciate ed i volantini distribuiti non lasciavano dubbi, ma anche la RAI, che pure era venuta a riprendere la piazza Montecitorio strapiena, preferì non mandare mai in onda il servizio .
Certo è impensabile che il singolo segretario possa opporsi a questo sistema. Si può sconsigliare una amministrazione dal percorrere la strada del 110, ma non si può impedire (e l'impegno dovremo piuttosto dedicarlo a mascherare scelte che molte volte sono calate dall'alto..).
Emblematico è il caso del comune di Campobasso , in cui il segretario ha assecondato la volontà dell'amministrazione nel conferire un incarico ex art.110 con funzioni di organizzazione, indirizzo e controllo e con procedura "parodisticamente concorsuale" (...mi piace troppo la definizione coniata da ...), individuato il predestinato , che appena in servizio, ha pensato bene di rivedere l'organizzazione (del resto era nel suo ambito di competenza ...) per creare una posizione di direttore generale , in barba ai 49.000 abitanti della città . 
Unadis ha fatto, nel dicembre scorso, un esposto alla Procura della Corte dei Conti del Molise , alla procura presso il tribunale , al prefetto , al Mef, all'Anac... ( per non offendere nessuno !) ( vedo se riesco a pubblicarlo ....)
15 gg fa circa ho reso la mia deposizione ai Carabinieri, incaricato dalla Procura del Tribunale di Campobasso. Non cambierà il corso degli eventi, ma non possiamo continuare a parlarci addosso e stare a guardare.

E proprio davanti a questa deplorevole piega che sta prendendo la pubblica amministrazione, mi fa arrabbiare la rappresentazione dei fatti che è stata data alla gente comune nella fiction del sindaco pescatore. Vi assicuro che non è stato l'orgoglio ferito del segretario a spingermi a scrivere ( ci hanno abolito, di che parliamo?). 
Ma non sottovalutiamo che proprio attraverso le fiction si veicolano messaggi e valori ben definiti. 
La Rai fiction ha delle linee editoriali pubblicate sul sito ( http://www.rai.it/…/ContentItem-90a3232f-5d76-4bd0-80df-49c…) che dimostrano che le narrazioni si pongono obiettivi determinati ("Una linea di produzione che intercetti il futuro" si legge testualmente ). 
La direttrice di Rai fiction è figlia di ex ministro, renziana e viene definita tra le donne più potenti della Rai ( http://www.dagospia.com/…/rin-tin-tinny-donna-piu-potente-r…) .
Il messaggio chiaro che si è fatto passare è che la PA è infestata da fannulloni e solo l'amico del sindaco , scelto fiduciariamente, può risolvere i problemi .
Viviamo nell'era della comunicazione ? Ed allora anche contro questi travisamenti dei fatti dobbiamo combattere .

 

 

« gennaio 2023 »
gennaio
lumamegivesado
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman