Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / Archivio News / Anno 2016 / Febbraio / 25/02/2016 - la direttiva della Madia sui nuovi comparti di contrattazione ed il commento di un collega

25/02/2016 - la direttiva della Madia sui nuovi comparti di contrattazione ed il commento di un collega

i segretari comunali nella dirigenza locale

leggi la direttiva

questo il commento di un collega con riferimento ai segretari comunali che "transitano":  nella dirigenza degli enti locali.

"Si tratta di rilevare e far rilevare a tutte le istituzioni le aporie evidenti di cui questa categoria è vittima.... Non ultima questo deragliamento dal sistema centrale a quello locale, accettato e patrocinato (ma non spiegato) da UNSCP.... E' una forma di mobilità di massa disposta per legge. Non si è mai visto prima.... Certo: lo dispone la legge... Ma la legge può cambiare così impunemente le carte in tavola? Ripeto la constatazione (perché di questo si tratta): noi siamo stati tutti selezionati; chiamati; incaricati; formati e governati dal Ministero dell'Interno o comunque da una Agenzia Nazionale.... La ricollocazione in ambito locale doveva prevedere opzioni alternative reali..... Tutto è avvenuto come accadimento ineluttabile ed accettato fatalisticamente, come si accetta un terremoto, la pioggia o la nebbia...."

« gennaio 2023 »
gennaio
lumamegivesado
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman