Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / Archivio News / Anno 2016 / Aprile / 05/04/2016 - Superamento del bicameralismo paritario e revisione del Titolo V della Parte seconda della Costituzione

05/04/2016 - Superamento del bicameralismo paritario e revisione del Titolo V della Parte seconda della Costituzione

riceviamo e pubblichiamo il commento del collega Daniele Perotti

L’analisi e le osservazioni fin qui esposte inducono a concludere, oltre alle essenziali considerazioni espresse in premessa, che vi è un ampio scarto fra fini perseguiti insieme ai propositi riformatori enunciati e la realtà del prodotto ottenuto. E ciò, sia nella forma, a causa della scadentissima qualità tecnica del testo, che nella sostanza, sui cui, peraltro e inevitabilmente la forma riverbera. Della sostanza i tratti fondamentali sono la riforma del Senato, che produce un ibrido debole, di incerta qualificazione e di ancor più dubbia funzionalità, e la riforma del Titolo V che si concretizza in una pasticciata, contradditoria e malamente mimetizzata regressione neocentralista (fatta paradossalmente eccezione per l’oggettivo e conseguente rafforzamento delle autonomie regionali speciali) gravida di errori tecnici e invece rappresentata come razionalizzazione. Tutti buoni motivi per dire no a questa riforma costituzionale.

 

leggi il commento del collega Perotti

leggi il testo del progetto di legge con il testo a fronte tra gli articoli della Costituzione e le modifiche apportate dal Senato e dalla Camera 

« ottobre 2022 »
ottobre
lumamegivesado
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman