Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / Archivio News / Anno 2015 / Marzo / 02.04.2015 - le parole di un collega a Ricciardi

02.04.2015 - le parole di un collega a Ricciardi

tratto da FB newsdelgaudens
 
An.Bo.
Vorrei capire, Alfredo Ricciardi ; aiutami a capire. Se noi, noi tutti, anche UNSCP, alla luce del sole ed in modo ufficiale, avessimo detto che la mediazione Saggese non era accettabile ( sebbene migliorativa rispetto al testo base), e che chiedevamo una più netta tutela per la categoria e, quindi, lo stralcio della norma che ci riguarda dal Ddl 1577, che sarebbe successo? Che la Saggese ci restava male e ritirava la mediazione? E che cambiava? Almeno avremmo espresso al Paese e al Parlamento la nostra dignità nel dire che questa riforma e' mortificante e inaccettabile..... Mentre così, legittimiamo la continuazione di una azione di "mediazione" defatigante e "poco trasparente" foriera di divisioni e acredine non tanto per il merito quanto per il metodo. Perché, sia chiaro, io non credo che chi fino ad oggi ha mediato dialogando abbia cercato sistemazioni personali. Ma continuare con questo metodo, in presenza di una oggettiva divisione della categoria sul merito, porterà solo ad inasprire gli animi e a farci la guerra tra noi. Al sindacato rimprovero di non aver avuto il CORAGGIO di essere sindacato e di dire chiaramente che questa riforma e' INACCETTABILE. Te lo scrissi a settembre, con chiarezza: non si è' mai visto un sindacato di categoria che e' d'accordo con una proposta che si apre con l'annuncio dell'abrogazione della categoria. Sono sicuro che non stai brindando, ma spero che stai riflettendo e che per i prossimi step vorrai ascoltare il dissenso dei segretari, aprendoti ad una discussione leale non solo sul merito, ma anche sul METODO da seguire.

 

« maggio 2022 »
maggio
lumamegivesado
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman