Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / Archivio News / Anno 2015 / Aprile / 16.04.2015 - Cida, non è precarizzando che si curano i mali della P.A.

16.04.2015 - Cida, non è precarizzando che si curano i mali della P.A.

tratto da ildiariodellavoro.it

 

Cida, non è precarizzando che si curano i mali della P.A.

 

 

"Non è rendendo precari e a termine i ruoli della dirigenza pubblica che si curano i mali della Pubblica Amministrazione" esordisce così Silvestre Bertolini, Presidente della Cida - Manager e Alte Professionalità per l`Italia, il soggetto che rappresenta unitariamente a livello istituzionale i dirigenti pubblici e privati, commentando il disegno di legge sulla riforma della PA presentato dal Governo e attualmente in discussione al Senato.

La critica della Cida si concentra sull`articolo 9 del disegno di legge. Il Presidente Bertolini si rivolge al ministro Madia: "Quello che la Cida vuole denunciare è il pericolo di uno smantellamento della dirigenza pubblica di carriera, così come prevista dalla Costituzione" - e continua - "Il ruolo unico, rischia di diventare il luogo dove il dirigente pubblico viene parcheggiato senza alcun incarico e con la prospettiva del licenziamento, senza alcun processo di valutazione preventiva e senza l`indispensabile osmosi tra le competenze dei pubblici dipendenti".

Quali sono dunque le proposte della Cida? Riscrittura dell`articolo 9 che dovrebbe tenere conto di una classificazione chiara dei ruoli dei dirigenti, prevedendo due distinti "contenitori": ruoli professionali, come medici, dirigenti tecnici, ricercatori, e ruoli gestionali, come dirigenti amministrativi e scolastici.

"Al centro andrebbe rimesso il diritto del dirigente meritevole. Alla scadenza di un incarico al vertice, in caso di decadenza per ristrutturazione, dovrebbe essere permessa l`assegnazione di altro incarico dirigenziale, ovviamente in assenza di valutazione negativa" dice Bertolini.

Negativa l`opinione della Cida sugli incarichi a tempo determinato, che andrebbero solo a casi eccezionali, come ad esempio l'effettiva carenza all`interno dell'organico di particolari competenze ed esperienze specifiche per un determinato incarico.

"Regole semplici ma fondamentali per scardinare certe vecchie pratiche dure a morire, favoritismi politici spesso legati allo spoil system politico che invade anche la pubblica amministrazione", conclude Bertolini. Per la Cida il punto è sempre uno: evitare di favorire un rapporto collusivo tra dirigenza e politica, le cui funzioni devono essere tenute invece completamente separate.


15 Aprile 2015

« giugno 2022 »
giugno
lumamegivesado
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman