Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / Archivio News / Anno 2014 / Aprile / procedure di non conferma e nomina: un protocollo d'intesa tra ANCI Toscana e sindacati

procedure di non conferma e nomina: un protocollo d'intesa tra ANCI Toscana e sindacati

il collega Gianpiero Vangi ha pubblicato quanto segue

Predisposto protocollo d'intesa con l'ANCI per correttezza procedure di non conferma e nomina a seguito della prossima tornata elettorale amministrativa. 

Si comunica che in data 23 aprile 2014 l'Anci Toscana ha convocato i sindacati per definire un protocollo d'intesa sui rapporti Sindaci-Segretari comunali per le procedure di non conferma e nomina a seguito della prossima tornata elettorale amministrativa. 
Purtroppo all'incontro si sono presentati solo l'UNSCP e Diccap erano invece assenti CGIL, CISL e UIL.

E' stato quindi esaminato il testo che riporto ma la firma è stata rinviata a un successivo incontro.

Invito pertanto i colleghi iscritti ai sindacati che non erano presenti all'incontro a sollecitare la partecipazione delle sigle al prossimo incontro che l'Anci provvederà a convocare nel mese di maggio.

Si invitano altresì i rappresentanti sindacali di categoria di sollecitare la sottoscrizione del medesimo protocollo in tutte le regioni previo opportuno contatto ed accordo con le ANCI Regionali.

Giampiero Vangi

 

PROTOCOLLO D’INTESA
TRA
L’ A.N.C.I. Toscana 
E
l' UNCSP Toscana 
DICCAP Toscana
CGIL Toscana
CISL Toscana
UIL Toscana

PREMESSO E RITENUTO CHE

- ANCI Toscana è l’Associazione che costituisce il sistema della rappresentanza dei Comuni della Toscana e di cui, tra l’altro, ne promuove lo sviluppo e la crescita; ne tutela e rappresenta gli interessi, anche nei rapporti con le altre istituzioni e amministrazioni, con le organizzazioni economiche, politiche, sindacali e sociali;

- l'Unione Nazionale dei Segretari Comunali e Provinciali della Toscana, la Diccap, la Cgil e la Cisl, la Uil sono le sigle sindacali che rappresentano e tutelano i Segretari Comunali e Provinciali della Toscana;

-è reciprocamente riconosciuto tra le parti sottoscriventi l’importanza del ruolo da ognuno di esse rivestito all'interno delle sistema toscano Autonomie locali;

-ciascuna delle parti rispetta e riconosce il ruolo reciprocamente svolto;

-per l'importanza rivestita da ciascuna delle parti all'interno del sistema delle Autonomie locali è fondamentale l'instaurarsi di rapporti collaborativi;

-ciascuna delle parti, in virtù delle competenze e delle funzioni assolte può fornire un apporto significativo nella gestione e nella risoluzione delle problematiche insorgenti al riguardo della copertura dei posti di Segretario Comunale e Provinciale negli enti locali toscani;

-lo sviluppo e il consolidamento di rapporti collaborativi ispirati a regole di lealtà trasparenza professionalità e correttezza è garanzia del buon funzionamento della cosa pubblica;

TUTTO CIO’ RITENUTO E PREMESSO SI CONVIENE

1) PREMESSA

Quanto indicato in premessa è considerato parte integrante del presente protocollo d’intesa, costituendone il motivo e la causa.


2) PRINCIPI

Le parti si impegnano reciprocamente a porre in essere tutto quanto è nella loro disponibilità e possibilità al fine di favorire l’adozione da parte dei propri rappresentati di comportamenti ispirati ai principi di lealtà, trasparenza e correttezza nel rispetto della legislazione vigente, onde prevenire e/o risolvere problematiche nascenti e/o già esistenti a garanzia del buon funzionamento della pubblica amministrazione, con l’obbiettivo di fare ispirare ai propri rappresentati una condotta finalizzata al rispetto dei principi di legalità, eticità, integrità, correttezza, imparzialità, trasparenza e professionalità; a tal fine le parti promuoveranno tra i soggetti da loro rappresentati azioni e politiche incentrate nella consapevolezza del significato etico delle loro azioni.

3) IMPEGNI RECIPROCI

Le parti si impegnano a promuovere presso i propri rappresentati, per quanto di rispettiva spettanza, in conformità ai principi sopra richiamati, un agire inteso a garantire il reciproco rispetto dei diritti, nonché l’eliminazione di possibili forme di favoritismo e discriminazione, il crearsi di situazioni conflittuali, dovute al perseguimento di interessi personalistici in contrasto con il pubblico interesse.

In particolare, Anci Toscana si impegna a svolgere le seguenti azioni di promozione affinchè i Sindaci:
a) al fine di salvaguardare le professionalità nel tempo acquisite dai Segretari ed in totale rispetto dei principi etici, evitino situazioni di potenziale conflitto tra i Segretari stessi; a tal proposito - in fase di inizio mandato - al fine di porre in essere azioni concrete di lealtà e correttezza, si impegnino, per quanto possibile, a comunicare preventivamente in modo informale, senza attendere il periodo di 60/120 giorni espressamente previsto dalla legge, al Segretario titolare della sede, l’eventuale mancata conferma di cui all’art. 15, comma 2 del D.P.R. n. 465/1997.
b) conformino la propria azione a comportamenti di chiarezza, trasparenza ed eticità verso i Segretari, in particolare - oltre quanto previsto al punto sopra riportato - nella stipula di convenzioni fra comuni, nel consentire il corretto avviamento alla carriera e allo svolgimento degli incarichi.
c) conformino la propria condotta al rispetto dei principi del buon andamento e imparzialità, promuovendo il riconoscimento dei meriti e delle competenze professionali e coinvolgendo i Segretari nello sviluppo dei progetti e nella realizzazione degli obiettivi, offrendo le opportunità, in ambiente di lavoro e attraverso piani di formazione, per una crescita delle competenze, delle conoscenze e delle capacità.
d) nel caso in cui la sede si renda vacante, avviino, senza indugio e nel rispetto dei termini di legge, la procedura per la nomina del Segretario.
e) nei casi di assenza temporanea del Segretario titolare, procedano alla sostituzione per l’intero periodo.
f) non propongano ad altri Segretari la titolarità della sede fino a che non sia stata formalizzata la non conferma del Segretario titolare.

In particolare, le Associazioni sindacali si impegnano a svolgere le seguenti azioni di promozione affinchè i Segretari:
a) adottino comportamenti di lealtà, correttezza, collaborazione ed eticità nei procedimenti di nomina, di non conferma e di revoca, nella creazioni di convenzioni, negli accessi alla carriera e nello svolgimento di incarichi, anche al fine di assicurare la permanenza nell’Ente per il tempo necessario e funzionale al raggiungimento degli obiettivi concordati, garantendo professionalità, impegno, collaborazione ed assunzione delle responsabilità assegnate.
b) non favoriscano le proposte di assegnazione della titolarità di una sede di Segreteria quando questa non risulti vacante. Inoltre, prima di accettare l’assegnazione di una sede precedentemente occupata, si assicurino del rispetto della norma per la mancata conferma del collega ultimo titolare.
c) in caso di avvio del procedimento di nomina per la copertura di una sede di segreteria, la candidatura dei segretari interessati deve avvenire nel pieno rispetto delle regole della correttezza, dovranno astenersi dal compiere qualsiasi atto che possa configurarsi nei termini di una illecita o scorretta concorrenza e - ove legittimamente sostituiti ai sensi della normativa vigente – non porsi come ostacolo alla volontà del Sindaco e all’operato del collega.
i) nei casi di incarico di supplenza a scavalco, prestino l’attività professionale con la massima diligenza e correttezza professionale e nei rapporti con gli amministratori aver cura di astenersi dal formulare giudizi negativi sull’attività professionale del collega titolare. 
l) non svolgano attività di consulenza di qualsiasi natura a favore di Sindaci o Amministrazioni di enti diversi da quello o da quelli presso cui è titolare all’insaputa del collega. In tali ipotesi, prendano contatti con il collega titolare della sede, al fine di instaurare con lui corretti rapporti professionali anche nell’interesse degli enti.
m) non pongano in essere atti diretti ad indurre gli Amministratori ad avviare le procedure di stipula di convenzioni per l’Ufficio di Segreteria, che contrastino con i principi sopra riportati e che comportino la perdita della titolarità della sede di uno o più colleghi.

Ciascuna delle parti condivide infine la necessità di azioni di promozione dei contenuti del presente protocollo d’intesa rispettivamente nei confronti dei propri associati e prevedendo la costituzione di un osservatorio congiunto relativo agli intenti sopraesposti.

Firenze, /04/2014

Per A.N.C.I. Toscana_________________________

Per UNSCP Toscana__________________________

Per DICCAP Toscana__________________________

Per CGIL Toscana____________________________

Per CISL Toscana_____________________________

Per UIL Toscana______________________________

 

« agosto 2022 »
agosto
lumamegivesado
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman