Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / Archivio News / Anno 2020 / Settembre / 10/09/2020 - Albo pretorio, l'ente paga le multe privacy

10/09/2020 - Albo pretorio, l'ente paga le multe privacy

tratto da Italia Oggi del 09.09.2020
Albo pretorio, l'ente paga le multe privacy
di Stefano Manzelli
 
La multa del Garante colpisce il comune e non il sindaco o il singolo dirigente. Si tratta infatti di una sanzione amministrativa atipica destinata alla persona giuridica. In buona sostanza la sanzione la pagherà l'ente ma poi lo stesso municipio dovrà avviare tutte le necessarie verifiche interne finalizzate a recuperare il danno. Lo ha evidenziato la Corte di cassazione, sez. II civ., con l'ordinanza n. 18292 del 3 settembre 2020. Un comune siciliano ha errato nella pubblicazione all'albo divulgando informazioni personali di un dipendente in contenzioso con l'ente locale. Il Garante ha quindi sanzionato il comune e contro questa misura punitiva il sindaco ha proposto senza successo censure fino agli ermellini. Al di là delle considerazioni sull'erronea divulgazione di informazioni personali non pertinenti per un periodo temporale eccessivo risulta molto interessante la valutazione del collegio sulle responsabilità del comune. Il titolare del trattamento è l'ente nel suo complesso e sarà lui il destinatario della sanzione, in deroga al principio dell'imputabilità personale delle sanzioni amministrative stabilito dalla legge 689/1981. Si tratta di un regime sanzionatorio particolare che individua un'autonoma responsabilità delle persone giuridiche. In pratica la multa la pagherà il comune che poi dovrà attivare ogni misura necessaria per verificare le responsabilità dei propri dirigenti, degli amministratori e di tutto il personale preposto.
archiviato sotto:
« dicembre 2022 »
dicembre
lumamegivesado
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman