Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / Archivio News / Anno 2020 / Ottobre / 27/10/2020 - Responsabilità amministrativa: il professore universitario a tempo pieno che svolge parallelamente un'attività lavorativa vietata dalla legge risponde di un doppio danno erariale

27/10/2020 - Responsabilità amministrativa: il professore universitario a tempo pieno che svolge parallelamente un'attività lavorativa vietata dalla legge risponde di un doppio danno erariale

tratto da eius.it

Responsabilità amministrativa: il professore universitario a tempo pieno che svolge parallelamente un'attività lavorativa vietata dalla legge risponde di un doppio danno erariale

Il professore universitario a tempo pieno che abbia svolto un'attività lavorativa extraistituzionale vietata dalla legge risponde sia del danno erariale derivante dall'omesso riversamento dei compensi percepiti all'Amministrazione di appartenenza, giusta l'art. 53, commi 7 e 7-bis, del d.lgs. 30 marzo 2001, n. 165 («Norme generali sull'ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche»), sia del danno erariale derivante dall'indebita percezione di maggiorazioni stipendiali, trattandosi di voci che perseguono finalità diverse (v. anche Cass. civ., sez. un., ord. n. 14237/2020, in questa Rivista).

Corte dei conti, s.g. Lombardia, 7 ottobre 2020, n. 152

archiviato sotto:
« giugno 2022 »
giugno
lumamegivesado
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman