Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / Archivio News / Anno 2020 / Ottobre / 13/10/2020 - Il concorso dura troppo? Al vincitore spettano (in parte) gli stipendi persi

13/10/2020 - Il concorso dura troppo? Al vincitore spettano (in parte) gli stipendi persi

segnaliamo da ntplusentilocaliedilizia.ilsole24ore.com
Il concorso dura troppo? Al vincitore spettano (in parte) gli stipendi persi
di Pietro Alessio Palumbo
 
In breve
Le procedure devono terminare entro sei mesi dalla fine degli scritti o, se per titoli, dalla data della prima convocazione
 
Le procedure concorsuali devono concludersi entro sei mesi dalla fine delle prove scritte o, se si tratta di concorsi per titoli, dalla data della prima convocazione. L'inosservanza di questo termine deve essere giustificata collegialmente dalla commissione esaminatrice con relazione motivata da inoltrare all'amministrazione che ha emanato il bando di concorso e per conoscenza al Dipartimento della funzione pubblica. Con la sentenza n. 10025/2020, il Tar Lazio ha chiarito che qualora il ritardo non sia giustificato dalla oggettiva complessità di fatti o norme o persino da contrasti giurisprudenziali, bensì da atti illegittimi, poi rimaneggiati dallo stesso ente, al vincitore vanno rimborsati gli stipendi persi; ma attenzione, non del tutto poiché a ben vedere l'effettiva prestazione lavorativa - comunque - non c'è stata.
 
 
 
archiviato sotto:
« ottobre 2020 »
ottobre
lumamegivesado
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman