Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / Archivio News / Anno 2020 / Novembre / 30/11/2020 - Quando il tesoriere diventa cassiere?

30/11/2020 - Quando il tesoriere diventa cassiere?

Tratto da lentepubblica.it Autore Marco Sigaudo

La figura del tesoriere degli enti locali è radicalmente cambiata dopo le ultime modifiche normative e, in particolare, a seguito dell’emanazione dell’art. 57, comma 2-quater, del dl 124/2019.

Tale norma ha abrogato i commi 1 e 3 dell’articolo 216 del Testo unico sugli enti locali che prevedevano l’obbligo dei tesorieri degli enti locali di effettuare i pagamenti nei limiti degli stanziamenti di bilancio e di acquisire il bilancio di previsione e le variazioni di bilancio, sopprimendo le attività che rappresentano la principale differenza tra il tesoriere e il cassiere.

I nuovi compiti del tesoriere

Pertanto, il tesoriere non è più tenuto ad osservare la «griglia» degli stanziamenti di entrata e di spesa in conto competenza, di cassa e in conto residui. Non riceve più il bilancio, né le variazioni di bilancio, né le modifiche sul Fondo pluriennale vincolato (Fpv). Di fatto il tesoriere è diventato un cassiere, come in altri enti pubblici economici, che gestisce una massa di risorse indistinte, senza più dovere di controllo sugli stanziamenti.

Questo, di riflesso, accresce le responsabilità degli uffici finanziari, che non possono più contare su un «controllore» esterno.

Rimanevano, tuttavia, alcune norme figlie del precedente regime, che l’art. 52 del dl 104/2020 ha abrogato. Nel dettaglio, sono stati sono abrogati i commi 4 e 6 dell’art. 163 e il comma 9-bis dell’art. 175 del Tuel.

L’art. 163 riguarda l’esercizio provvisorio e la gestione provvisoria e disponeva che all’avvio gli enti dovessero trasmettere al tesoriere l’elenco dei residui presunti alla data del 1° gennaio e gli stanziamenti di competenza riguardanti l’anno a cui si riferisce l’esercizio provvisorio o la gestione provvisoria previsti nell’ultimo bilancio di previsione approvato, aggiornati alle variazioni deliberate nel corso dell’esercizio precedente, indicanti, per ciascuna missione, programma e titolo, gli impegni già assunti e l’importo del fondo pluriennale vincolato.

Il comma 9-bis dell’art. 175, invece, continuava a imporre di trasmettere al tesoriere le variazioni di bilancio.

archiviato sotto:
« ottobre 2021 »
ottobre
lumamegivesado
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman