Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / Archivio News / Anno 2020 / Novembre / 19/11/2020 – Polizia locale, il rischio privacy ferma l'accesso civico agli ordini di servizio

19/11/2020 – Polizia locale, il rischio privacy ferma l'accesso civico agli ordini di servizio

Sul sito NTPlus del Sole24ore l’articolo integrale di Manuela Sodini

Il Garante ricorda che, a differenza dei documenti a cui si è avuto accesso documentale in base alla legge 241/1990, i dati e i documenti che si ricevono a seguito di una istanza di accesso civico divengono «pubblici e chiunque ha diritto di conoscerli, di fruirne gratuitamente, e di utilizzarli e riutilizzarli ai sensi dell'articolo 7», sebbene il loro ulteriore trattamento vada in ogni caso effettuato nel rispetto dei limiti in materia di protezione dei dati personali. In considerazione di questo amplificato regime di pubblicità, deve essere valutata l'esistenza di un possibile pregiudizio concreto alla protezione dei dati personali dei soggetti controinteressati.

Quindi il Garante ritiene che correttamente è stato respinto l'accesso civico alla documentazione richiesta considerata la natura dei dati e delle informazioni personali contenuti negli ordini di servizio, quali: turno di servizio previsto, lavoro svolto, attività da svolgere nel giorno seguente, prestazioni effettive, dati su eventuali assenze o infortuni, posizione lavorativa del dipendente, turno di riposo, prestazione svolta in regime di straordinario, permessi fruiti anche ex legge 104/92, eccetera.

 ALLEGATO:

« dicembre 2020 »
dicembre
lumamegivesado
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman