Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / Archivio News / Anno 2020 / Luglio / 10/07/2020 - Smart working, l'organo di revisione accende i fari

10/07/2020 - Smart working, l'organo di revisione accende i fari

tratto da Italia Oggi
Smart working, l'organo di revisione accende i fari
di Maurizio Lucca segretario generale
 
Lo smart working entra nel pubblico impiego, quale modalità ordinaria della prestazione lavorativa, le cui modalità se in epoca Covid-19 sono state autorizzate senza particolari formalità, anche in via unilaterale, nell'immediato costituiranno una base «strutturale» della prestazione lavorativa nella p.a., con estensione ben oltre la logica emergenziale. In questo senso, si possono interpretare le modifiche approvate dalla V commissione, al disegno di legge di conversione del dl n. 34/2020 (c.d. decreto Rilancio) con lo scopo di garantire la continuità dell'azione amministrativa e la celere conclusione dei procedimenti. Le p.a. sono chiamate ad adeguare l'operatività di tutti gli uffici pubblici alle esigenze dei cittadini e delle imprese connesse al graduale riavvio delle attività produttive e commerciali mediante il lavoro agile, con un massiccio utilizzo delle videoconferenze e degli strumenti digitali. A rafforzare questo strumento di flessibilità viene previsto (ed è questa la novità più rilevante) che entro il 31 dicembre di ciascun anno, le amministrazioni pubbliche redigano, sentite le organizzazioni sindacali, il Piano organizzativo del lavoro agile (Pola), quale sezione del Piano della performance, che individua le modalità attuative del lavoro agile prevedendo, per le attività che possono essere svolte in modalità smart, che almeno il 60% dei dipendenti possa avvalersene (in mancanza del Piano almeno il 30%). Accanto a questi precetti operativi, le incombenze dell'organo di revisione saranno quelle di verificare l'approntamento delle misure per l'accertamento della predisposizione del Pola e degli strumenti di rilevazione e di verifica periodica dei risultati conseguiti, anche in termini di miglioramento dell'efficacia e dell'efficienza dell'azione amministrativa, della digitalizzazione dei processi, nonché della qualità dei servizi erogati, compreso il coinvolgendo dei cittadini associati o singoli. Queste attività organizzative, se incidono sul tempo lavoro dovranno corrispondere alle dovute rappresentazioni in termini economici/finanziari, da rilevare in sede di relazione e di verifiche periodiche, quali indicatori di miglioramento della prestazione, contenimento della spesa (in termini di produttività), investimenti tecnologici. In sede di bilancio o consuntivo, il revisore non potrà non evidenziare la fase della previsione dai risultati conseguiti, entrando a pieno titolo nella programmazione e valutazione della capacità dell'amministrazione di innovare e conseguire gli obiettivi di smart working e digitalizzazione.
« settembre 2021 »
settembre
lumamegivesado
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman