Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / Archivio News / Anno 2020 / Luglio / 09/07/2020 - La delegazione di pagamento è indebitamento

09/07/2020 - La delegazione di pagamento è indebitamento

tratto da self-entilocali.it
Liguria, del. n. 63 – La delegazione di pagamento è indebitamento
Pubblicato il 8 luglio 2020

Il Presidente della Regione ha chiesto un parere in merito agli effetti contabili dell’accettazione di una delegazione pura di pagamento da parte di un ente ospedaliero pubblico, avente regime normativo speciale ai sensi dell’art. 41 della legge 833/1978, per le attività sanitarie erogate in base alla convenzione stipulata con la Regione, ed in particolare se il mero versamento delle somme oggetto di delega, senza assunzione di alcuna obbligazione in proprio, possa essere considerata quale indebitamento per il bilancio regionale ai sensi del d.lgs. 118/2011.
I magistrati contabili della Liguria, con la deliberazione 63/2020, pubblicata sul sito della sezione regionale di controllo il 6 luglio, hanno precisato che, ai fini del rispetto delle norme di finanzia pubblica imposte agli enti territoriali, la delegazione di pagamento è assimilabile ad una garanzia personale sulla base di un esame delle clausole presenti nei contratti/atti negoziali/convenzioni intercorrenti tra le parti (ente delegante,  regione delegata e istituto di credito  delegatario).
La magistratura contabile ha precisato altresì che in conformità a quanto prescritto dagli artt. 1268 e 1269 c.c., nonché ai vari orientamenti giurisprudenziali formatesi sulla materia, la delegazione di debito aggiunge un nuovo debitore (delegato), con posizione di obbligato, accanto al debitore originario (delegante), in modo da rafforzare la posizione del creditore delegatario.
Invece, la delegazione di pagamento ha una mera funzione solutoria, in quanto prevede che l’obbligazione sia adempiuta da un terzo (delegato) anziché dal debitore (delegante) senza aumentare gli obbligati verso il creditore delegatario.
Infine, la Corte dei Conti ha ricordato che il rilascio di garanzie personale a favore di terzi, da parte di enti territoriali, è assimilato dal legislatore nazionale, ai fini del rispetto dei limiti quantitativi all’indebitamento, alla contrazione di un mutuo o di contratto di finanziamento similare, in quanto la prestazione di garanzie costituisce potenziale fonte di debito per l’ente garante, che è obbligato a considerarlo come tale a seguito della definitiva escussione, ai sensi dell’art.3 comma 17 della legge 350/2003 e degli artt. 9 e 10 della legge 243/2012.
archiviato sotto:
« ottobre 2020 »
ottobre
lumamegivesado
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman