Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / Archivio News / Anno 2020 / Luglio / 03/07/2020 - Decreto “Cura Italia”: sospensione dei Servizi educativi e scolastici

03/07/2020 - Decreto “Cura Italia”: sospensione dei Servizi educativi e scolastici

tratto da entilocali-online.it
Decreto “Cura Italia”: sospensione dei Servizi educativi e scolastici
02Lug, 2020 by Redazione
 
Nella Delibera n. 103 del 12 giugno 2020 della Corte dei conti Umbria, viene chiesto un parere sulla quantificazione delle quote da corrispondere, ai sensi dell’art. 48 del Dl. n. 18/2020, convertito con Legge n. 27/2020 (cd. Decreto“Cura Italia”), ai gestori dei Servizi educativi e scolastici nonché dei Servizi socio-sanitari e socio-assistenziali, durante il periodo di sospensione disposto nel rispetto delle misure di contenimento dell’emergenza epidemiologica da “Covid-19”.
L’art. 48 citato, come modificato dall’art. 109 del Dl. n. 34/2020 (cd. “Decreto Rilancio”), autorizza le Pubbliche Amministrazioni (durante la sospensione dei Servizi educativi e scolastici nonché dei Servizi socio-sanitari e socio-assistenziali) al pagamento dei gestori privati per tutto il periodo della sospensione, sulla base delle risorse disponibili in bilancio.
La Sezione chiarisce che la sostituzione dell’art. 48 operata dall’art. 109 del Dl. n. 34/2020, autorizza ora le Pubbliche Amministrazioni – durante la sospensione dei Servizi educativi e scolastici nonché dei Servizi socio-sanitari e socio-assistenziali – al pagamento dei gestori privati di tali servizi per tutto il periodo della sospensione, sulla base delle risorse disponibili e delle prestazioni rese in altra forma. In sostanza, rispetto al testo previgente viene meno il riferimento agli importi di spesa iscritti nel bilancio preventivo. Nell’ipotesi in cui le prestazioni siano convertite in altra modalità, in deroga alla normativa vigente sui contratti pubblici relativi ai lavori e servizi di cui al Dlgs. n. 50/2016 e previo accordo tra le parti, le stesse dovranno essere retribuite nei seguenti termini:
  1. quota-parte dell’importo è dovuta per l’erogazione del servizio standard secondo le modalità attuate precedentemente alla sospensione e subordinatamente alla verifica dell’effettivo svolgimento dei servizi da parte del gestore;
  2. un’ulteriore quota è corrisposta per il mantenimento delle strutture interdette in modo tale che siano immediatamente disponibili ed in regola con le disposizioni vigenti all’atto della ripresa delle normali attività;
  3. è eventualmente riconosciuta al gestore, a copertura delle spese residue incomprimibili, una terza quota, ridotta, per compensazione, da eventuali “entrate residue mantenute, dagli stessi gestori, a seguito dei corrispettivi derivanti dai pagamenti”già incassati, cui non corrisponda la prestazione di servizio e da “altri contributi a qualsiasi titolo ricevuti.
archiviato sotto: , ,
« gennaio 2022 »
gennaio
lumamegivesado
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman