Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / Archivio News / Anno 2020 / Gennaio / 13/01/2020 - Dirigenti vincitori di concorso, niente vincolo di permanenza nella sede di prima assegnazione

13/01/2020 - Dirigenti vincitori di concorso, niente vincolo di permanenza nella sede di prima assegnazione

segnaliamo da quotidianoentilocali.ilsole24ore.com
Dirigenti vincitori di concorso, niente vincolo di permanenza nella sede di prima assegnazione
di Vincenzo Giannotti
In caso di conferimento del primo incarico dirigenziale, la cui durata ad esempio sia pari a tre anni, l'estensione della previsione dell'articolo 35, comma 5-bis del Dlgs 165/2001 al personale dirigenziale comporta la previsione di un automatico rinnovo almeno biennale, in contrasto con l'intera disciplina giuridica degli incarichi dirigenziali prevista sia dal Dlgs 165/2001 sia dalla contrattazione collettiva. D'altra parte, l'articolo 35 prevede la disciplina del reclutamento del personale sicuramente non dirigenziale in quanto, per quest'ultima categoria, è prevista una specifica e differente disciplina indicata nei precedenti articoli 28, 28-bis e 29 del Dlgs 165/2001. Sono queste le conclusioni cui è giunta la Corte dei conti della Lombardia (deliberazione n. 426/2019). Si ricorda, tuttavia, come per gli enti locali il riferimento, pur sostanzialmente identico alla normativa del testo unico del pubblico impiego, sia stato disciplinato all'interno dell'articolo 3 del Dl 90/2014, modificato dal Dl 4/2019, ponendosi dubbi sulla possibile estensione, per gli enti locali, alle conclusioni dei giudici contabili lombardi.
archiviato sotto: ,
« febbraio 2020 »
febbraio
lumamegivesado
12
3456789
10111213141516
17181920212223
242526272829
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman