Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / Archivio News / Anno 2020 / Febbraio / 24/02/2020 - E’ il Giudice di Pace competente in materia di riduzione dei punti della patente per guida in stato di alterazione.

24/02/2020 - E’ il Giudice di Pace competente in materia di riduzione dei punti della patente per guida in stato di alterazione.

Dal sito di Passiamo.it

 

Il Consiglio di Stato, sez. II, con sent. n. 176 del 09/01/2020, in riforma della decisione del Tar Veneto ha ricondotto la disciplina del ricorso avverso la decurtazione dei punti sulla patente di guida ex art. 126-bis Cds, in relazione alla rilevazione dell’illecito di cui all’art. 187, comma 8.

Il Tar accogliendo il ricorso affermava: il ricorso deve ritenersi fondato con riferimento alla dedotta violazione dell’art. 126-bis del codice della strada, sotto il profilo che, ai fini della decurtazione dei punti sulla patente, diviene presupposto necessario la definitività della sentenza penale di condanna. […]l’illegittimità della citata decurtazione inficia anche i conseguenti atti con i quali è stata disposta la revisione della patente e la sua revoca

Correttamente, invece, la decisione del Consiglio di Stato afferma che afferma il difetto di giurisdizione del Tar. In effetti, le sanzioni amministrative per infrazioni delle norme del codice della strada, quali sono quelle oggetto di impugnativa, debbono ricondursi alla giurisdizione del giudice ordinario e, in quell’ambito, alla competenza funzionale del giudice di pace, ai sensi degli artt. 204, 204-bis e 205 del medesimo codice (v., per tutte, Cons. Stato, Sez. IV, 19 febbraio 2019, n. 1152).


QUI IL,LINK ALLA PAGINA 

« dicembre 2022 »
dicembre
lumamegivesado
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman