Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / Archivio News / Anno 2020 / Febbraio / 14/02/2020 - Consigli, parla lo statuto

14/02/2020 - Consigli, parla lo statuto

tratto da Italia Oggi del 14.02.2020
Osservatorio Viminale
Consigli, parla lo statuto
 
È possibile introdurre la figura del vicepresidente del Consiglio comunale attraverso una modifica del regolamento sul funzionamento del consiglio allorché lo statuto preveda che, in caso di assenza temporanea o impedimento del presidente, le sue funzioni siano esercitate dal consigliere anziano?
 
Al riguardo, si osserva che, come noto, l'articolo 39 del decreto legislativo n. 267/00 recante «Presidenza dei consigli comunali e provinciali» demanda alla fonte statutaria la previsione in ordine alle funzioni vicarie del presidente. Ai sensi del citato articolo 39, comma 1, infatti, è previsto che «quando lo statuto non dispone diversamente, le funzioni vicarie di presidente del consiglio sono esercitate dal consigliere anziano».
Per quanto riguarda l'ipotesi prospettata, si rappresenta che in base al principio di gerarchia delle fonti e in conformità all'articolo 7 del decreto legislativo n. 267/2000 che disciplina l'adozione dei regolamenti comunali «nel rispetto dei principi fissati dalla legge e dallo statuto» (cfr. sentenza Tar Lombardia, Brescia, n. 2625 del 28 dicembre 2009) dovrebbe prevalere la normativa statutaria.
Ciò posto, in base alla specifica disciplina contenuta nell'art. 39 citato, la previsione della figura del vicepresidente del consiglio compete allo statuto dell'ente.
archiviato sotto:
« febbraio 2020 »
febbraio
lumamegivesado
12
3456789
10111213141516
17181920212223
242526272829
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman