Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / Archivio News / Anno 2020 / Febbraio / 13/02/2020 - Illegittima la progressione interna con un solo candidato al concorso

13/02/2020 - Illegittima la progressione interna con un solo candidato al concorso

segnaliamo da quotidianoentilocali.ilsole24ore.com
Illegittima la progressione interna con un solo candidato al concorso
di Carmelo Battaglia e Domenico D'Agostino
 
Con la sentenza n. 600/2020, il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale, Sezione Quinta, ha affermato che nei concorsi per soli titoli questi ultimi hanno rilevanza come requisiti di ammissione, ma la loro valutazione non può sottrarre il candidato al vaglio selettivo/comparativo, finalizzato alla verifica della effettiva idoneità allo svolgimento dei nuovi compiti professionali.
Il fatto
La vicenda riguarda un dipendente di ruolo del Comune di Ofena con qualifica C2, il quale, avendo superato - quale unico partecipante - un concorso per titoli riservato al personale dipendente, era stato inserito nella qualifica di istruttore direttivo amministrativo, stipulando il nuovo contratto cat. D1. Successivamente, la Giunta comunale ha disposto l’annullamento della procedura concorsuale e della sua nomina, con conseguente risoluzione del contratto stipulato e rientro nel profilo professionale C2.
archiviato sotto: ,
« settembre 2020 »
settembre
lumamegivesado
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman