Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / Archivio News / Anno 2020 / Febbraio / 10/02/2020 - Illegittimo il regolamento che limita la consultazione popolare solo ai cittadini residenti nel Comune da almeno 5 anni

10/02/2020 - Illegittimo il regolamento che limita la consultazione popolare solo ai cittadini residenti nel Comune da almeno 5 anni

segnaliamo da lagazzettadeglientilocali.it
Illegittimo il regolamento che limita la consultazione popolare solo ai cittadini residenti nel Comune da almeno 5 anni
E. Cuzzola (La Gazzetta degli Enti Locali 10/2/2020)
 
L’art. 8 del TUEL (decreto legislativo n. 267/2000) delinea diversi istituti di partecipazione “popolare”, tra l’altro prevedendo “forme di consultazione della popolazione nonché procedure per l’ammissione di istanze, petizioni e proposte di cittadini singoli o associati dirette a promuovere interventi per la migliore tutela di interessi collettivi” e “garanzie per il loro tempestivo esame”.
Lo stesso articolo contiene, quindi, la possibilità, per gli Enti locali, di prevedere il referendum consultivo, su richiesta di un adeguato numero di “cittadini”, mentre agli statuti degli Enti locali spetta disciplinare, nel dettaglio, “le forme di consultazione della popolazione, le procedure per l’ammissione di istanze, petizioni e proposte e l’eventuale referendum”.
...
Sulla materia è intervenuto recentemente il TAR Campania, Salerno, sez. II, con la sentenza 28 gennaio 2020, n. 146, affermando che è illegittima la norma regolamentare comunale che consente la partecipazione solo ai cittadini residenti da almeno 5 anni. Secondo i giudici, infatti, poiché la partecipazione alla vita pubblica è un diritto riconosciuto ai cittadini in quanto tali, rinviare la possibilità di suo concreto esercizio ad un termine, collegato alla maturazione di un periodo, ritenuto congruo, di stabile collegamento sul territorio, significa negare il diritto stesso, di fatto istituendo un indebito ostacolo al suo esercizio e una sorta di “graduatoria” degli aventi diritto, in evidente violazione dell’apicale principio di uguaglianza tra cittadini (ex art. 3 Cost.).
« settembre 2020 »
settembre
lumamegivesado
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman