Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / Archivio News / Anno 2020 / Aprile / 17/04/2020 - Lo stop ai versamenti vale anche per i comuni 

17/04/2020 - Lo stop ai versamenti vale anche per i comuni 

tratto da Italia Oggi - 16 Aprile 2020
Lo stop ai versamenti vale anche per i comuni 
di MATTEO BARBERO
Italia Oggi - 16 Aprile 2020
 
Vale anche per gli enti locali lo stop ai versamenti fiscali di aprile e maggio. A chiarire la portata del disposizioni del dl 23/2020 in materia fiscale è l' Agenzia delle entrate nella circolare n. 9/E del 13 aprile 2020. In particolare, viene in considerazione l' art. 18, che ha introdotto la sospensione dei versamenti di aprile 2020 e maggio 2020 delle ritenute alla fonte sui redditi di lavoro dipendente e assimilato, dell' Iva e dei contributi e premi previdenziali e assistenziali, subordinandoli, però, ad un calo del fatturato del 33% o 50% a seconda del superamento o meno della soglia dei 50mln di euro di fatturato o compensi nell' anno precedente. Per quanto riguarda gli enti non commerciali, la sospensione opera senza condizioni di fatturato solo per le ritenute, contributi e premi (art. 18, comma 5).
La norma parla di enti che svolgono attività istituzionale, ma l'Agenzia ritiene che la disposizione «trova applicazione anche nell' ipotesi in cui l' ente svolga, oltre alla attività istituzionale, anche un' attività commerciale, in modo non prevalente o esclusivo. In tale ultimo caso, con riferimento all' attività commerciale, l' ente potrà usufruire della sospensione dei versamenti, al verificarsi delle condizioni previste dai commi 1 e 3 dell' art. 18 per i soggetti esercitanti attività d' impresa».
Di conseguenza, in caso di esercizio di attività commerciale, non prevalente, e istituzionale, gli enti non commerciali possono beneficiare della misura solo in caso di calo di fatturato, mentre per quella istituzionale tale condizione non vale. Al riguardo, l' Agenzia precisa che la finalità «dell' art. 18 è quella di ampliare la platea dei soggetti beneficiari del regime di sospensione dei versamenti, rimuovendo per quelli in regime di impresa le limitazioni riguardanti la tipologia di attività esercitata e l' ammontare dei ricavi conseguiti, limitazioni contenute rispettivamente negli artt. 61, commi 1, 2 e 3, e 62, comma 2 del decreto «Cura Italia» con la conseguenza che «l' elencazione prevista dal comma 5, secondo periodo, dell' art. 18 deve ritenersi esemplificativa».
Le p.a., in quanto enti non commerciali, rientrano quindi nella locuzione, posto che già la circolare n. 8/E 2020 aveva chiarito che «la sospensione del versamento delle ritenute fiscali e dei contributi previdenziali e assistenziali si applica anche alle amministrazioni locali, le quali non devono versare ritenute Irpef e contributi sociali per i lavoratori dipendenti impiegati nelle attività richiamate dal comma 2 dell' articolo 61 (per esempio, musei, biblioteche, asili nido, scuole ecc.)».
« settembre 2020 »
settembre
lumamegivesado
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman