Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / Archivio News / Anno 2020 / Aprile / 11/04/2020 - gli acquerelli di Enrico Antonio Cameriere

11/04/2020 - gli acquerelli di Enrico Antonio Cameriere

Raggi fugaci - poesia

Raggi fugaci

Si lanciano, gelide gocce di pioggia
da un cielo denso di nuvole
e insegne di ambra e amarena
rimbalzano
su pozzanghere annoiate

E la tua assenza
si ammanta di profumi
e spazi metafisici,
tracciati da rotaie
d'oro e d'acciaio,
tagliano spazi e tempi
mai esistiti.

E le vite fluiscono lente,
da stanze morbide
illuminate da applique demodè,
incorniciate da finestre
come piccoli schermi,
per uno spettacolo
solo per me.

E la tua assenza illumina
un cielo che è grigio,
una luce che è plumbea,
una giornata che è fredda,
eppure raggi fugaci
schizzano felici.

Enrico Antonio Cameriere

archiviato sotto:
« dicembre 2022 »
dicembre
lumamegivesado
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman