Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / Archivio News / Anno 2020 / Agosto / 11/08/2020 - Giurisdizione sull’effettiva esistenza di servitù di pubblico passaggio

11/08/2020 - Giurisdizione sull’effettiva esistenza di servitù di pubblico passaggio

tratto da giustizia-amministrativa.it
Giurisdizione sull’effettiva esistenza di servitù di pubblico passaggio
 
 
"1. Oggetto della controversia è l’appello proposto dai proprietari degli immobili, costituenti un complesso residenziale, avverso la sentenza del T.a.r. n. 3589 del 2019, che ha dichiarato il difetto di giurisdizione del giudice
amministrativo in favore dell’autorità giudiziaria ordinaria.
2. I proprietari hanno presentato nel settembre 2012 al Comune di Massa Lubrense, contestualmente, due istanze: - una per apporre una barriera automatica, al fine di regolamentare l’accesso veicolare alla strada e ai loro
fondi, per riservare l’accesso agli aventi diritto, alle forze dell’ordine, al soccorso, alle autorità, alla raccolta dei rifiuti; - l’altra per chiedere la relativa autorizzazione paesaggistica.
2.1. Il Comune, con provvedimento (n.125/2013, prot. n. 18871 del 6 settembre 2013) del responsabile del servizio tutela paesaggistica e ambientale, ha rigettato l’istanza (recte le istanze) per eseguire i lavori di installazione della barriera automatica perché la stessa “a prescindere dalla compatibilità ambientale dell’intervento richiesto,…introdurrebbe un ostacolo materiale alla libera fruibilità dell’accesso e del transito, in evidente contrasto con l’ormai consolidata ed incontrovertibile destinazione all’uso pubblico della strada in questione”."

 

« settembre 2020 »
settembre
lumamegivesado
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman