Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / Archivio News / Anno 2020 / Agosto / 06/08/2020 - Natura giuridica delle Linee Guida ANAC e disciplina delle richieste di accesso massive

06/08/2020 - Natura giuridica delle Linee Guida ANAC e disciplina delle richieste di accesso massive

tratto da federalismi.it
DI FRANCESCO MUZJ
Natura giuridica delle Linee Guida ANAC e disciplina delle richieste di accesso massive
 
Abstract [It]: Il presente contributo ha ad oggetto le Linee Guida ANAC n. 1309/2016 e, più in particolare, la disciplina che esse recano in punto di richieste di accesso massive. L’indagine, pertanto, procede anzitutto a collocare tale ipotesi di rifiuto nel più ampio quadro normativo concernente l’accesso civico generalizzato, e, dopo aver indagato i profili di dubbia legittimità delle previsioni contenute nelle Linee Guida n. 1309/2016, esprime qualche breve considerazione di carattere generale sulla loro natura giuridica e sui limiti alla loro capacità prescrittiva dell’azione amministrativa.
 
Sommario1. L’incertezza in merito alla natura giuridica delle Linee Guida ANAC. 2. Le Linee Guida ANAC n. 1309/2016 e le previsioni in punto di richieste di accesso massive. 3. Le prime pronunce della giurisprudenza amministrativa. 4. La normatività delle previsioni in punto di richieste di accesso massive alla luce dei cd. criteri sostanziali. 5. Un confronto con il diritto di accesso agli atti delle istituzioni, organi e organismi dell’Unione Europea. 6. Profili di dubbia legittimità delle previsioni contenute nelle Linee Guida ANAC n. 1309/2016. 7. Brevi riflessioni conclusive sulla natura giuridica delle Linee Guida ANAC n. 1309/2016 e sui limiti alla loro capacità prescrittiva.
 
« settembre 2020 »
settembre
lumamegivesado
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman