Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / Archivio News / Anno 2019 / Febbraio / 18/02/2019 - Nuove regole del procedimento disciplinare nei rapporti di pubblico impiego 

18/02/2019 - Nuove regole del procedimento disciplinare nei rapporti di pubblico impiego 

tratto da leggiditalia.it

Nuove regole del procedimento disciplinare nei rapporti di pubblico impiego 

di Carmelo Romeo - Professore ordinario di Diritto del lavoro nell'Università di Catania

QUI il saggio completo

Questo saggio si prefigge un duplice obiettivo: da una parte evidenziare le innovazioni di maggiore spessore della riforma Madia sul piano del procedimento disciplinare; dall'altra sottolineare talune criticità soprattutto riguardo l'evidente revisione del rapporto tra legge e contratto collettivo. Emerge, in ogni caso, un dato emblematico e cioè quello volto a confermare il definitivo superamento dell'idea-guida della fine dello scorso secolo della c.d. "privatizzazione del pubblico impiego", nel segno di un ritorno al passato, nell'evidenza di un riconsolidato primato della legge sul contratto.

Sommario: Introduzione - Approfondimento sugli artt. da 12 a 17 del D.Lgs. n. 75 del 2017: confronto con la precedente disciplina - Depotenziamento del C.C.N.L. come fonte regolativa del procedimento disciplinare: nullità delle clausole difformi alla legge - Codificazione nella riforma Madia di orientamenti già emersi dalla giurisprudenza - I termini per la conclusione della procedura - Il caso concreto della Corte d'Appello lavoro di Catania - Indipendenza del procedimento disciplinare rispetto all'azione penale avviata per fatti coincidenti

« gennaio 2022 »
gennaio
lumamegivesado
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman