Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / abolizione dei segretari - risoluzione del consiglio regionale d'Abruzzo

abolizione dei segretari - risoluzione del consiglio regionale d'Abruzzo

la collega Buccilli ci ha trasmesso una nota dell'ufficio stampa di Fratelli d'Italia su una risoluzione approvata all'unanimità contro l'abolizione dei segretari comunali

 

RIFORMA PA: CONSIGLIO ABRUZZO CONTRO ABOLIZIONE SEGRETARI COMUNALI

L’Aquila, 9 maggio 2014 – Il Consiglio regionale ha approvato all’unanimità una risoluzione urgente affinché il Presidente della giunta, Gianni Chiodi, intervenga presso il Governo centrale per evitare che la figura del Segretario comunale sia abolita nel progetto di riforma della Pubblica Amministrazione. Prima firmataria della risoluzione è la consigliera regionale di Fratelli d’Italia-AN, Alessandra Petri. «In via autoreferenziale – spiega la consigliera regionale Alessandra Petri – il Governo dipinge l’ipotesi di riforma come “rivoluzione”, ma non è così. Già in passato si è iniziato a scalfire il sistema dei controlli esterni: eliminati quelli di merito, ridotti quelli di legittimità dei Co.re.co., ora – aggiunge la Petri – limitare la funzione dei segretari comunali è davvero troppo. La figura del segretario comunale è una delle più qualificate e con maggiore estensione di competenza tra quelle che si trovano nell’ordinamento pubblico. Eliminare i segretari comunali non ha alcuna relazione né con la “rivoluzione” della PA, né con la valorizzazione del merito, ma, invece, molto a che fare con l’ulteriore riduzione delle indispensabili funzioni di controllo».

 

« agosto 2020 »
agosto
lumamegivesado
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman