tratto da quotidianopa.leggiditalia.it

Per i rifiuti sulla statale spetta all’Anas provvedere

di Stefano Manzelli – Funzionario di polizia locale, consulente enti locali
Sulle strade esiste una sorta di responsabilità oggettiva dell’ente proprietario del manufatto alla pulizia e al mantenimento dello stesso ai sensi dell’art. 14 del codice stradale. Per questo motivo è legittimo l’ordine comunale rivolto all’Anas finalizzato alla bonifica di una discarica a cielo aperto scoperta a margine di una strada statale. Lo ha chiarito il Consiglio di stato, sez. II, con la sentenza n. 3967 del 13 giugno 2019. Gli agenti del corpo forestale hanno segnalato al comune la presenza di una consistente quantità di rifiuti abbandonati nei pressi di una stradina laterale ad una strada statale e per questo motivo il dirigente municipale ha ordinato all’Anas la bonifica del sito. Contro questa determinazione l’Anas ha proposto con successo censure al Tar ma il Consiglio di stato ha ribaltato la vicenda confermando l’operato del comune. Anche se il testo unico sull’ambiente non introduce una responsabilità oggettiva dei proprietari dei fondi interessati dallo sversamento illegale di rifiuti nel caso in esame soccorre l’art. 14 del D.Lgs. n. 285 del 1992. Secondo il codice stradale, infatti, la pulizia delle strade e delle relative pertinenze compete sempre all’ente proprietario. Per le strade in concessione, specifica questo articolo, “i poteri e i compiti dell’ente proprietario della strada previsti dal presente codice sono esercitati dal concessionario, salvo che sia diversamente stabilito”. In buona sostanza tra l’art. 192D.Lgs. n. 152 del 2006 e l’art. 14 del codice stradale viene ad instaurarsi un rapporto di specialità “contraddistinto dalla presenza nell’ordinamento di una norma puntuale che, al fine di garantire la sicurezza e la fluidità della circolazione stradale, impone in via diretta al soggetto proprietario o concessionario della strada di provvedere alla sua pulizia e, quindi, di rimuovere i rifiuti depositati sulla strada medesima e sulle sue pertinenze”.

Print Friendly, PDF & Email

Nessun tag inserito.

Torna in alto