Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / 16/11/2018 - gli acquerelli di Enrico Antonio Cameriere

16/11/2018 - gli acquerelli di Enrico Antonio Cameriere

Il volo assente - poesia
Il volo assente
 
Apri le ali, senti il vuoto sotto di te,
allenta il respiro e lasciati andare,
guarda il bordo dorato affondato negli abissi,
tra piccole onde su un manto di mercurio.
 
Apri le ali e senti il ritmo pulsante,
lenti tasti dissonanti e morbidi;
allarga le pupille, di desiderio nere,
lascia che il futuro ti fluisca dentro,
come il riso di un bambino.
 
Apri le ali, lente e peccaminose,
come le note di una fisarmonica
da legnoso vento spinte,
come una parola desueta
che svelta ti scivola via dalle dita.
 
Apri le ali, e guardami vinta,
piccoli passi strascicati
di una danza avvinta,
mani calde su fianchi amici.
 
Apri le ali e non pensare,
le tue dita sul mio collo,
un profumo di alga e gelsomino,
i tuoi sogni sul mio sguardo.
Apri le ali e abbandonati a me.
archiviato sotto:
« gennaio 2019 »
gennaio
lumamegivesado
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman