Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / 13/09/2019 - Contrattazione, permessi, preavviso: le indicazioni dell'ARAN

13/09/2019 - Contrattazione, permessi, preavviso: le indicazioni dell'ARAN

segnaliamo da lagazzettadeglientilocali.it
A. Bianco (La Gazzetta degli Enti Locali 16/9/2019)
I contratti collettivi decentrati integrativi possono trattare in maniera unitaria tutte le materie ad essi rimesse, anzi questo è auspicabile, ma non vi è alcun obbligo in questa direzione. Un dipendente pubblico, per partecipare ad una selezione per mobilità o per comando di altra amministrazione, non può utilizzare i permessi per esami e/o concorsi fino a 8 giorni all’anno, ma può utilizzare quelli per ragioni personali o familiari fino a 18 ore per anno. Nei permessi per il diritto allo studio deve essere compreso anche il periodo necessario per raggiungere il luogo in cui si svolgono le lezioni o si partecipa all’esame. I 7 giorni entro cui utilizzare i permessi per lutto si calcolano sulla base dei principi di carattere generale. Ai dipendenti in part time i permessi per ragioni personali o familiari vanno calcolati dando corso al loro riproporzionamento. Al preavviso più lungo previsto per lautilizzazione della cd quota 100 non si applicano le regole contrattuali.
Possono essere così riassunte le principali indicazioni dettate negli ultimi pareri dell’ARAN sull’applicazione del CCNL del triennio 2016/2018.
archiviato sotto:
« settembre 2019 »
settembre
lumamegivesado
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman