06/02/2023 – Modello RISTORI COVID-19/2022

Pareggio di Bilancio

Comunicato relativo al Modello RISTORI COVID-19/2022 valido ai fini della Certificazione COVID-19/2022 di cui all’articolo 13, comma 3, del decreto legge n. 4/2022 e relativo DM di attuazione n. 242764 del 18 ottobre 2022

  1. Intro
  2. Documenti

Intro


In vista della prossima certificazione, la cui scadenza è prevista per il 31 maggio 2023:

Si comunica che è disponibile, sul sito web del pareggio di bilancio, il Modello RISTORI COVID-19/2022. Il Modello prospetta il dettaglio delle risorse che comporranno le voci “Ristori specifici entrata (B)” e “Ristori specifici spesa (E)” del Modello COVID-19/2022 relativo all’anno 2022.

Si precisa, in particolare, che nella predetta voce “Ristori specifici spesa (E)” confluiranno sia le risorse assegnate agli enti per l’anno 2022 ai sensi delle disposizioni di legge richiamate nel citato Modello RISTORI COVID-19/2022, sia le risorse assegnate come ristori specifici di spesa nel 2020 e nel 2021 e non utilizzate al 31/12/2021.

A tale riguardo, il Modello RISTORI COVID-19/2022 ripropone l’elenco dei ristori di spesa considerati ai fini della certificazione di cui al comma 827 dell’articolo 1 della legge n. 178/2020 (certificazione per l’anno 2021) e di cui all’articolo 39, comma 2, del decreto-legge n. 104/2020 (certificazione per l’anno 2020).

Per ciascun ente, gli importi dei predetti ristori specifici di spesa 2020 e 2021 non utilizzati al 31/12/2021, sono tratti dalla Sezione “RISTORI SPECIFICI DI SPESA NON UTILIZZATI AL 31/12/2021 (Ristori specifici di spesa confluiti in Avanzo vincolato al 31/12/2020 e non utilizzati nel 2021 e Ristori specifici di spesa 2021 non utilizzati)” dell’ultimo modello CERTIF-COVID-19/2021 dell’ente stesso, presente sull’applicativo web del Pareggio di Bilancio, nello stato di “Inviato e protocollato” alla data del 10/01/2023, anche se inviato oltre il termine perentorio del 31/05/2022.

Si allega al presente comunicato l’elenco degli enti che non potranno visualizzare il modello RISTORI COVID-19/2022 e, conseguentemente, non potranno acquisire il modello COVID-19/2022 propedeutico all’invio della Certificazione COVID-19/2022 per le seguenti motivazioni:

  • enti che alla data del 10/01/2023 non hanno sanato l’incoerenza RISTORI SPECIFICI DI SPESA NON UTILIZZATI AL 31/12/2021 presente nella Certificazione COVID-19/2021, nonostante i solleciti inviati. Si precisa che per i predetti enti i modelli COVID-19/2021 e CERTIF COVID-19/2021 sono aperti sull’applicativo web e pertanto si invitano gli enti medesimi ad inviare la nuova certificazione 2021 valorizzando con dati coerenti la sezione RISTORI SPECIFICI DI SPESA NON UTILIZZATI AL 31/12/2021 e a comunicare l’avvenuta trasmissione della Certificazione 2021 alla casella di posta elettronica pareggio.rgs@mef.gov.it;
  • enti inadempienti all’invio della Certificazione COVID-19/2021 alla data del 10/01/2023. Si invitano gli enti in parola a richiedere all’indirizzo di posta elettronica pareggio.rgs@mef.gov.it la riapertura dei modelli al fine di inviare la Certificazione 2021 dalla quale si evincerà l’ammontare dei RISTORI NON UTILIZZATI al 31/12/2021 e a comunicare l’avvenuta trasmissione della Certificazione 2021 alla predetta casella di posta elettronica. Si precisa che, ai sensi del comma 828 dell’articolo 1 della legge n. 178 del 2020, a seguito dell’invio tardivo della certificazione 2021 le riduzioni di risorse non sono soggette a restituzione.

Per i predetti enti locali sarà possibile visualizzare il modello RISTORI COVID-19/2022 entro 15 giorni dall’invio della Certificazione COVID-19/2021.

Si ricorda che la voce “Fondo di sostegno alle attività economiche, artigianali e commerciali dei comuni nelle aree interne di cui all’articolo 1, comma 65-ter, della legge n. 205/2017- incremento di cui all’articolo 243, comma 1, D.L. n. 34/2020 (Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 24 settembre 2020)” del Modello RISTORI COVID-19/2022 è valorizzata per la quota parte dell’assegnazione 2022 del predetto fondo attribuita per il sostegno alle attività economiche nelle aree interne a seguito dell’emergenza COVID-19 (pari a metà del contributo assegnato con l’allegato 2 del DPCM 24 settembre 2020). Ciò in ragione del fatto che il DPCM 24 settembre 2020 ripartisce l’intera dotazione del fondo per l’anno 2022 pari a 60 milioni di euro, ivi compresi i 30 milioni di euro destinati specificatamente alle maggiori necessità di sostegno del settore artigianale e commerciale conseguenti al manifestarsi dell’emergenza COVID-19.

Inoltre, si fa presente che il Modello RISTORI COVID-19/2022 riporta, per ciascun ristoro di entrata e di spesa 2022, anche le specifiche del provvedimento attuativo della disposizione normativa istitutiva del ristoro stesso. I dati relativi alle assegnazioni 2022 saranno aggiornati a seguito dell’emanazione dei vari decreti di assegnazione, anche successivamente alla data di messa in linea del modello RISTORI COVID-19/2022 e dei modelli di cui all’articolo 13, comma 3 del decreto legge n. 4 del 2022, relativi alla Certificazione per l’anno 2022.

Per visionare il Modello RISTORI COVID-19/2022 è necessario accedere all’applicazione web del pareggio di bilancio https://pareggiobilancio.rgs.mef.gov.it e richiamare, dal Menu Funzionalità “Gestione modello” presente alla sinistra della maschera principale dell’applicativo, la funzione di “Interrogazione/cancellazione Modello”, selezionare il codice ente – descrizione, esercizio finanziario (2022), il nome del Modello, il periodo di riferimento (anno) e cliccare sul pulsante ”CONFERMA”.

  • Documenti

Torna in alto