02/03/2023 – Ripartizione dei contributi previsti per l’anno 2021 a favore dei siti che ospitano centrali nucleari e impianti del ciclo del combustibile nucleare

Dipartimento per la programmazione e il coordinamento della politica economica

Delibera n. 59/2022 del 27 Dicembre 2022

 Pubblicata in G.U. in data 18 Febbraio 2023

RIPARTIZIONE DEI CONTRIBUTI PREVISTI PER L’ANNO 2021 A FAVORE DEI SITI CHE OSPITANO CENTRALI NUCLEARI E IMPIANTI DEL CICLO DEL COMBUSTIBILE NUCLEARE (ARTICOLO 4, COMMA 1-BIS, DEL DECRETO-LEGGE 14 NOVEMBRE 2003, N. 314, CONVERTITO, CON MODIFICAZIONI, DALLA LEGGE 24 DICEMBRE 2003, N. 368, E SUCCESSIVE MODIFICHE E INTEGRAZIONI)

La delibera determina la ripartizione delle risorse destinate come misura compensativa ai comuni e alle province che ospitano gli impianti, di cui all’art. 4 del DL 314/2003.

Le risorse disponibili come misure compensative per l’anno 2021, pari a 14.502.090,39 euro, salvo conguaglio, sono ripartite per ciascun sito e sono suddivise tra gli enti beneficiari in misura del 50% a favore del Comune nel cui territorio è ubicato il sito, in misura del 25% in favore della relativa provincia e in misura del 25% in favore dei comuni confinanti con quello nel cui territorio è ubicato il sito, secondo le percentuali e gli importi riportati nell’allegata tabella.

Le somme sono versate dalla CSEA agli enti beneficiari, secondo le modalità previste dal sistema di tesoreria unica di cui alla legge 720/1984 e successive modificazioni, su capitoli appositamente istituiti da ciascun ente locale interessato.

Gli atti amministrativi con i quali gli enti locali individuati dispongono il finanziamento o autorizzano l’esecuzione di progetti di investimento a valere sulle suddette risorse finanziarie devono recare il CUP dei progetti stessi con l’indicazione dei finanziamenti concessi a valere su dette misure, della data di efficacia di detti finanziamenti e del valore complessivo dei singoli investimenti.

Gli stessi enti locali danno notizia, con periodicità annuale, in apposita sezione dei propri siti web istituzionali, dell’elenco dei citati progetti, indicandone il CUP, l’importo totale del finanziamento, le fonti finanziarie, la data di avvio del progetto e lo stato di attuazione finanziario e procedurale.

 

 

 

 

Torna in alto