02/03/2023 – È motivata “per relationem” la sanzione irrogata con l’avviso

In tal caso, il riferimento nell’atto alle norme tributarie violate è sufficiente a giustificare la penalità e la sua entità

 

SINTESI: In tema di sanzioni amministrative tributarie, nel caso in cui la sanzione, collegata al tributo cui si riferisce, sia irrogata – ai sensi dell’art. 17 (Irrogazione immediata) del D.Lgs. n. 472 del 1997 – con atto contestuale all’avviso di accertamento o di rettifica, essa è da intendersi motivata per relationem alla pretesa fiscale che sia definita nei suoi elementi essenziali, sì da giustificare la sanzione per essa irrogata e contenuta nel medesimo atto (cfr., in tal senso, Cass. n. 5509 del 2022).

Sentenza n. 3238 del 2 febbraio 2023 (udienza 26 gennaio 2023)

Cassazione civile, sezione V – Pres. Manzon Enrico – Est. Putaturo Donati Viscido Dinocera M.G.

Sanzioni amministrative tributarie – sanzione, collegata al tributo cui si riferisce – Se viene irrogata con atto contestuale all’avviso di accertamento – è da intendersi motivata per relationem alla pretesa fiscale

Torna in alto