Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / 15/05/2019 - Commissari di gara: non spetta l’incentivo per funzioni tecniche

15/05/2019 - Commissari di gara: non spetta l’incentivo per funzioni tecniche

tratto da self-entilocali.it

Piemonte, del. n. 39 – Commissari di gara: non spetta l’incentivo per funzioni tecniche

Pubblicato il 14 maggio 2019

Un sindaco ha chiesto un parere in merito alla possibilità di erogare l’incentivo per funzioni tecniche ai membri della Commissione di gara di una Stazione Unica Appaltante.
I magistrati contabili del Piemonte con la deliberazione 39/2019, pubblicata sul sito della sezione regionale di controllo il 13 maggio, hanno ribadito che l’attività svolta dai membri di una Commissione di gara non rientra tra quelle incentivabili ai sensi dell’articolo 113, comma 2, del d.lgs. 50/2016, trattandosi di attività priva di natura tecnico-esecutiva e meramente valutativa, da condurre in applicazione delle regole e dei criteri enunciati nel bando di gara (Sez. Lazio, del. n. 57/2018).
Come evidenziato dai magistrati contabili, il trattamento economico da riservare ai membri di una Commissione di gara è disciplinato dall’articolo 77, comma 10, del d.lgs. 50/2016 il quale prevede che, con decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, sentita l’ANAC, è stabilito il compenso massimo per i commissari e sancisce espressamente il divieto di corrispondere compensi in favore dei dipendenti pubblici se appartenenti alla stazione appaltante.
Fermo restando il predetto divieto, l’entità di tale compenso non può superare i limiti indicati nell’allegato A del decreto ministeriale 12 febbraio 2018, adottato in attuazione del predetto articolo di legge.
Ricordiamo, a tal proposito, che il decreto del 12 febbraio 2018, con cui il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti ha determinato i compensi dei componenti delle commissioni giudicatrici, è stato parzialmente sospeso (relativamente alla fissazione dei compensi minimi) dal Tar Lazio, con le ordinanze nn. 4710, 4713, 4715, 4716 e 4717 del 2 agosto 2018.
Il Decreto impugnato, infatti, oltre ad aver fissato per i commissari di gara un compenso massimo, ne ha fissato anche uno minimo a partire da euro 3.000,00 per gli appalti fino a 20.000.000 euro, in totale mancanza di copertura legislativa, dato che l’articolo 77, comma 10, del d.lgs. 50/2016 prevede che “Con decreto del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, sentita l’ANAC, è stabilita la tariffa di iscrizione all’albo e il compenso massimo per i commissari”.
Si ricorda, inoltre, che il d.l. 32/2019, cd. Decreto Sblocca Cantieri, ha modificato la disciplina inerente gli incentivi per funzioni tecniche, relativamente alle attività incentivabili, reintroducendo l’incentivo del 2% per le attività di progettazione, di coordinamento della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione e di verifica preventiva della progettazione, svolte dai dipendenti delle amministrazioni aggiudicatrici.
archiviato sotto: ,
« luglio 2019 »
luglio
lumamegivesado
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman