Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Associazione Nazionale Professionale Segretari Comunali e Provinciali
Tu sei qui: Home / 12/06/2019 - Pausa obbligatoria dopo le sei ore: i chiarimenti dell’Aran

12/06/2019 - Pausa obbligatoria dopo le sei ore: i chiarimenti dell’Aran

tratto da self-entilocali.it

Pausa obbligatoria dopo le sei ore: i chiarimenti dell’Aran

Pubblicato il 11 giugno 2019

Se durante il turno lavorativo il dipendente effettua una pausa intermedia, di breve durata e soggetta a recupero, il mero prolungamento dell’orario di servizio, finalizzato al completamento delle sei ore dovute, non determina l’obbligo di effettuare una pausa di almeno 30 minuti.
Questo il chiarimento fornito dall’Aran con il parere n. 3446 del 10 maggio 2019.
L’articolo 23 del CCNL Funzioni Centrali (analogamente a quanto previsto nell’art. 26 del CCNL Comparto Funzioni locali), impone al dipendente di effettuare una pausa di almeno 30 minuti, qualora l’orario di lavoro ecceda il limite di sei ore.
Tale diritto-dovere è finalizzato a consentire il recupero delle energie psicofisiche e l’eventuale consumazione del pasto.
Come chiarito dall’Aran, l’assenza di breve durata nell’arco del turno lavorativo non deve essere conteggiata ai fini del computo delle sei ore di lavoro.
Pertanto, in un modello orario 8-14, se il dipendente si assenta con una causale a recupero dalle 10 alle 10.15, l’uscita alle 14.15 non determina una prestazione di lavoro eccedente le sei ore.
archiviato sotto:
« agosto 2019 »
agosto
lumamegivesado
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031
Una frase per noi

Vi hanno detto che è bene vincere le battaglie? | Io vi assicuro che è anche bene soccombere, che le battaglie sono perdute nello stesso spirito in cui vengono vinte. || Io batto i tamburi per i morti, | per loro imbocco le trombe, suono la marcia più sonora e più gaia. || Gloria a quelli che sono caduti! | A quelli che persero in mare le navi di guerra! | A quelli che scomparvero in mare! A tutti i generali che persero battaglie, e a tutti gli eroi che furono vinti! | A gli infiniti eroi ignoti, eguali ai più sublimi eroi famosi.

Walt Whitman